Didattica digitale, al via concorso del ministero

di Lorenzo Gennari

scritto il

Fino al 18 marzo le scuole di tutta Italia potranno candidarsi al premio "A scuola di innovazione" per la didattica digitale. I vincitori saranno invitati al ForumPA 2010

Il ministero per la Pubblica Amministrazione e l?Innovazione insieme al ministero dell?Istruzione, dell?Università e della Ricerca in collaborazione con Forum Pa, ha indetto il premio “A scuola di innovazione” al fine di incentivare la didattica digitale a scuola con l?utilizzo di materiali multimediali.

La data di fine candidature è quella del 18 marzo. I progetti potranno essere presentati esclusivamente online al sito www.premioscuolainnovazione.it, raggiungibile anche dai siti www.innovascuola.gov.it, www.innovazionepa.it, www.pubblicaistruzione.it e forumpa.it.

Si tratta di didattiche realizzate dai docenti per i docenti. Vi possono prendere parte tutte le scuole, singolarmente o in rete tra loro. Sarà possibile iscrivere oggetti o contenuti digitali per la didattica, realizzati dai docenti anche in collaborazione con gli studenti.

Al di là del concorso, i migliori contenuti digitali proposti saranno resi disponibili a tutte le scuole tramite il portale InnovaScuola con licenze Creative Commons, permettendo agli autori di mantenerne la paternità ma consentendone al tempo stesso il libero uso e la rielaborazione.

Il premio metterà a confronto le iniziative in base all’ordine scolastico (primarie e secondarie di I e II grado). Diverse anche le categorie per cui ogni docente o classe potrà candidarsi; gli strumenti didattici verranno perciò suddivisi in: giochi educativi, lezioni ed esercizi multimediali, simulazioni, esperimenti, oggetti a sostegno della didattica per i diversamente abili, oggetti per la sensibilizzazione su tematiche sociali, interculturali, ambientali, pari opportunità e di attualità.

La premiazione avverrà in occasione del ForumPA 2010 che si terrà alla Fiera di Roma dal 17 al 20 maggio. Agli istituti vincitori saranno consegnati premi offerti dagli sponsor.

I Video di PMI

I Gruppi saranno il futuro di Facebook?