Torino, attiva la prima anagrafe online

di Francesca Mancuso

scritto il

Sul sito del Comune e su Torinofacile.it, sarà possibile, grazie alla card Torino facilissima, stampare i propri certificati anagrafici e di stato civile

Certificati anagrafici, di residenza, lo stato di famiglia, certificati di nascita e di matrimonio direttamente online. È Torino la prima città d’Italia ad inaugurare l’anagrafe digitale. Da oggi, infatti, per i cittadini torinesi, sarà possibile stampare direttamente dal proprio pc i certificati anagrafici (Certificato di Residenza, di Residenza con provenienza, di Residenza e Cittadinanza, di Residenza, Stato libero, di Cittadinanza, di Esistenza in vita, di Stato di famiglia, di Stato di famiglia con rapporti di parentela, di Stato di famiglia uso assegni familiari, di Stato di famiglia e Residenza, di Stato di famiglia, Residenza e Cittadinanza) e quelli di stato civile (Certificato di Nascita, di Nascita con paternità e maternità, Estratto di Nascita, Estratto di Nascita con paternità e maternità, Certificato di Matrimonio, Estratto di Matrimonio, Certificato di Morte, Estratto di Morte, Estratto di Morte con paternità e maternità).

Il sistema informatico è stato creato dall’Assessorato ai Servizi Civici del capoluogo piemontese ed è stato reso possibile grazie alla sinergia tra la Divisione Innovazione, Settore Servizi Telematici e il C.S.I. Piemonte, con la supervisione degli Uffici del Prefetto di Torino, Paolo Padoin. Il servizio è stato reso disponibile grazie ad una card, la “Torino facilissima”, che si può richiedere oltre che negli sportelli dell’anagrafe, anche tramite internet, compilando la richiesta sul sito del Comune di Torino oppure su Torinofacile.it, il portale che ospita l’anagrafe online. Successivamente, tale card verrà inviata direttamente al domicilio dei richiedenti.

Come funziona? Dopo aver effettuato l’accesso con il nome utente e la password forniti insieme alla Card, si potranno stampare da casa i propri certificati gratuitamente (tranne quelli per il cui uso è richiesta l’apposizione di una marca da bollo, in questo caso verrà applicato un contrassegno telematico di euro 14,62), senza diritti di segreteria. Una grande novità, che permetterà ai torinesi di evitare le file agli sportelli per ottenere tali certificazioni, che tra l’altro, sono le più richieste. Ma anche un risparmio sulla carta per il Comune e sulle spese di segreteria per i cittadini.

Gli uffici dell’anagrafe avranno comunque una funzione di supporto, soprattutto nell’espletamento di quelle procedure che richiedono la presenza di un funzionario.

«Abbiamo ideato questo servizio – ha sottolineato l’assessore Michele Dell’Utri – per andare maggiormente incontro alle necessità dei cittadini: potendo stampare, in modo semplice e veloce, gran parte dei certificati anagrafici comodamente dal proprio computer di casa o dell’ufficio, si risparmia tempo prezioso».

I Video di PMI

Servizi online della PA: credenziali di accesso