Decreto flussi: le richieste di assunzione si confermano online

di Marina Mancini

scritto il

I datori di lavoro stranieri dovranno confermare la volontà ad assumere il lavoratore ed il possesso dell'idoneo titolo di soggiorno dal 15 dicembre ed entro il 3 gennaio 2008

A partire da oggi e fino al 3 gennaio 2009 i datori di lavoro stranieri dovranno confermare la volontà ad assumere il lavoratore ed il possesso dell’idoneo titolo di soggiorno mediante il sito internet del ministro dell’Interno.

Le quote dei 150.000 cittadini extracomunitari ammessi in Italia per motivi di lavoro subordinato non stagionale saranno attinte dalle domande inviate agli sportelli unici per l’immigrazione entro il 31 maggio 2008.

Il decreto flussi 2008, pubblicato in Gazzetta il 10 dicembre, non prevede l’invio di nuove domande; saranno prese in considerazione quelle inviate nell’ambito del decreto flussi 2007.

Le nuove quote riguardano 105.400 lavoratori domestici o di
assistenza alla persona e 44.600 lavoratori provenienti dai 14 Paesi, che hanno sottoscritto accordi di cooperazione con l’Italia.

Per quanto riguarda i datori di lavoro italiani le domande saranno tutte ammesse alla valutazione senza necessità di conferma.

Per i datori di lavoro extracomunitari verranno valutati coloro che abbiano fatto richiesta entro il 10 dicembre, che posseggano la vecchia carta di soggiorno (cartacea o elettronica); il nuovo permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo; la carta di soggiorno rilasciata ai cittadini
stranieri familiari di cittadini comunitari.

Le società e le aziende con sede in Italia, i cui legali rappresentanti sono extracomunitari, verranno ripescate indipendentemente dal titolo di soggiorno da questi posseduto.

La procedura avviene mediante il sito internet del ministero dell’Interno; non è necessario installare alcun programma. Dovranno essere compilati due moduli; il primo dove si indicano i dati della domanda da confermare presenti anche sulla ricevuta di invio del 2007 e dove sono indicati i codici identificativi.

Una volta inseriti i codici si accederà al secondo modulo dove dovranno essere inseriti i dati del titolo di soggiorno posseduto. Al termine della procedura apparirà una ricevuta stampabile con la conferma dell’operazione.