Nelle Marche il Bollettino Ufficiale è telematico

di Lorenzo Gennari

scritto il

Dopo la presentazione del nuovo sistema di diffusione, avvenuta a Roma durante il Forum PA, il B.U.R.M. telematico (Bollettino Ufficiale della Regione Marche) è ora in fase di sperimentazione

Il Bollettino Ufficiale è lo strumento legale per la conoscenza delle leggi e dei regolamenti regionali e di tutti gli atti in esso pubblicati. Grazie al nuovo sistema di diffusione telematica, la Regione Marche ha potuto seguire la via della digitalizzazione della Pubblica Amministrazione, già aperta da altre amministrazioni regionali.

Presentato nella sezione dedicata alle iniziative di informazione sui progetti regionali del Forum PA, il Bollettino Ufficiale Telematico della Regione Marche è un servizio ancora in fase sperimentale, ma non appena sarà raggiunta la piena operatività, la semplificazione burocratica che ne deriverà, garantirà una svolta nell’ammodernamento del sistema di gestione dei procedimenti amministrazioni della Regione.

Il progetto non mira solo al conseguimento di una maggiore trasparenza, ma anche a una standardizzazione delle procedure per il miglioramento dell’efficienza interna e a una riduzione dei costi delle copie cartacee dei Bollettini ufficiali della Regione.

La base di partenza è il sistema Attiweb che integra già 72mila decreti dei dirigenti regionali, 6mila delibere di Giunta e 63mila decreti delle zone sanitarie. Il Servizio Informatica della Regione è infatti al lavoro per utilizzare il progetto del BUR telematico come volano nel progressivo intento di eliminazione della gestione manuale degli atti e di sostituzione del flusso cartaceo di documenti con un flusso informatico.

Il Bollettino Ufficiale Telematico si avvarrà inoltre di un’infrastruttura di firma digitale e di posta elettronica certificata per le trasmissioni sicure. Il sistema consentirà anche agli utenti esterni di inviare gli atti da pubblicare sul Bollettino, oltre che la consultazione e la ricerca delle informazioni sugli atti pubblicati. Queste ultime funzioni sono fruibili sul nuovo sito istituzionale www.regione.marche.it.