Il Centro Regionale di Competenza

di Stefano Pierini

scritto il

Le strutture di coordinamento e di supporto regionale per lo sviluppo della Società dell'informazione in Sardegna: il Centro Regionale di competenza e il Centro Regionale dei Servizi Informatici e Telematici per il Sistema Sanitario

Le iniziative che verranno illustrate (con due articoli distinti) hanno in comune l’obiettivo di rafforzare e ampliare le attività di programmazione e coordinamento; in questo primo articolo si illustrerà un intervento basato essenzialmente come assistenza agli enti locali e con funzione di promuovere l’innovazione e di sviluppare adeguate iniziative di monitoraggio nell’applicazione dell’Accordo di Programma Quadro in materia di Società dell’Informazione. Nel secondo invece, il centro dovrà portare a sistema le diverse azioni fin qui attuate dalle varie strutture sanitarie regionali e territoriali.

Il Centro Regionale di Competenza

La Regione con la Programmazione Europea 2000-2006 (Misure previste nel POR) aveva già individuato alcune linee operative in considerazione della limitata diffusione della tecnologia informatica e la scarsa conoscenza delle sue più molteplici opportunità applicative. L’accordo di Programma Quadro in materia di Società dell’Informazione, sottoscritto nel 2004 dalla Regione, dal Ministero dell’Economia e delle Finanze con la collaborazione del CNIPA e del Dipartimento per l’Innovazione e le Tecnologie, con i suoi atti integrativi (ora siamo al terzo) ha consentito di orientare le precedenti iniziative all’evoluzione dell’ICT.

Il Percorso Operativo

Nel 2002 la Regione aveva reso operativo il Centro Regionale di Competenza (CRC) e nel 2003 con la logica di poter dare assistenza agli Enti Territoriali sulla diffusione della banda larga, sul riuso e sulla necessità dello scambio delle informazioni anche al di fuori degli ambiti regionali, aveva aderito formalmente al progetto sui “Centri Regionali di Competenza”, per l’e-governement e la Società dell’Informazione, quale azione congiunta del Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie e le Regioni. Nell’ambito dell’Accordo di Programma Quadro vigente, il Centro ha avuto la conferma del ruolo e delle risorse umane già da tempo operanti.

Nell’ambito di un collegamento a livello nazionale il CRC dovrà, fra l’altro:

  • Espletare un’azione di osservatorio sull’innovazione Regionale
  • Attuare il monitoraggio previsto dall’Accordo di Programma
  • Attuare azione divulgativa sui risultati dell’e-governement
  • Fornire consulenza in tale ambito alle piccole comunità locali con particolare attenzione ai temi del riuso

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!