Affidarsi alle micro community

di Chiara Basciano

scritto il

Agganciare gli utenti facendo affidamento sulle piccole comunità all’interno dei social.

Lo sviluppo del social media marketing presuppone lo studio delle diverse possibilità date dal mezzo. Oltre ai canali ufficiali, quali social ads o pubblicazioni di post cadenzati, ci sono elementi altrettanto importanti, come le micro community.

=> Come acquisire clienti con il digital marketing

Queste sono presenza sui diversi social, e permettono quindi di allargare i propri orizzonti in ogni campo. Per quanto riguarda Facebook oltre alla pagina ufficiale si possono creare gruppi Facebook che si concentrino su un argomento preciso. Grazie a questa micro community sarà possibile coinvolgere gli utenti in maniera più capillare e diretta, grazie ad un’interazione più profonda. Se utilizzate nel modo giusto le micro community permettono di stimolare nuove conversazioni che creino interesse e siano utili per l’audience di riferimento. La cosa importante è identificare un interesse o un bisogno che unisca le persone.

=> Facebook: novità per il marketing online

Per Twitter invece si può puntare alle Twitter Chat, discussioni pubbliche in cui gli utenti si ritrovano in una data ed un orario prestabiliti, utilizzando lo stesso hashtag. Si tratta di un canale preferenziale per incoraggiare i follower ad un dialogo aperto. Per tenere una Twitter Chat bisogna avere le idee chiare e puntare ad un argomento su cui si sa molto, per non far morire la Chat dopo poco tempo. Interagire su Twitter non è facilissimo però: bisogna evitare contenuti promozionali e mettersi allo stesso livello degli altri partecipanti.

=> Twitter e la ricerca di talenti

Infine Instagram permette di utilizzare gli hashtag al meglio, permettendo di inserire foto e video dei prodotti, ma non solo, la carta vincente è trovare un argomenti che mirino a far sentire gli altri parte di un gruppo, invitandoli a condividere immagini dello stesso tipo.

L’hashtag lanciato non deve essere strettamente legato al brand, ma avere uno sguardo più ampio, che coinvolga gli utenti. È necessario trovarne uno che incarni i valori del brand ma che piaccia agli utenti, che avranno così voglia di condividerli.