Strategie per motivare i giovani dipendenti

di Teresa Barone

scritto il

Sei consigli per gratificare e motivare anche le risorse più giovani rendendole sempre efficienti e produttive.

Ottenere la fiducia dei giovani dipendenti può rivelarsi un percorso lungo e difficile, soprattutto se il divario generazionale che li separa dal capo è abbastanza ampio. Riuscire a motivare anche le risorse più giovani è tuttavia indispensabile per ottenere da loro il massimo del rendimento e dell’efficienza.

=> Scopri come supervisionare i giovani dipendenti  

Qui di seguito ecco sintetizzate alcune strategie efficaci per creare un ambiente di lavoro sereno e proficuo anche in presenza di dipendenti senza dubbio qualificati, competenti ma spesso diffidenti soprattutto se all’inizio della loro carriera professionale.

1. Condividere la vision aziendale. I giovani dipendenti non si accontentano di conoscere l’obiettivo di un progetto ma è importante illustrare il vero significato del loro lavoro facendo riferimento alla storia e al percorso compiuto dall’azienda fino a quel momento.

2. Stabilire avanzamenti di carriera a breve termine: premiare il lavoro delle giovani risorse concedendo promozioni anche di minore importanza senza farli attendere anni.

3. Concedere Feedback regolari per incoraggiare e motivare periodicamente.

4. Offrire maggiore flessibilità: una gratifica apprezzata maggiormente rispetto a un aumento di stipendio.

5. Offrire percorsi formativi per lo sviluppo di nuove abilità e competenze.

=> Leggi come gestire i dipendenti che sbagliano troppo

6. Concedere spazio per lo sviluppo di progetti personali: concedere ai giovani collaboratori di dedicarsi, periodicamente, a un loro progetto personale rappresenta una strategia efficace non solo per motivarli e gratificarli ma anche per stimolare l’innovazione e la nascita di nuove idee e iniziative aziendali.