Guida all’innovazione

di Floriana Giambarresi

scritto il

Quando si parla di innovazione, ci sono troppe variabili da considerare: ecco le giuste domande da porsi per riuscire a essere un leader innovativo.

Quando si parla di innovazione, ci sono troppe variabili da considerare. È necessario un set di strumenti, una serie di competenze e una certa mentalità: ecco come fare.

=> Leggi le iniziative per i manager dell’innovazione

Un efficace set di strumenti è una delle parti fondamentali del processo di innovazione in un’azienda. Uno strumento particolarmente utile è il brainstorming, che il dirigente non deve dunque trascurare.

Competenze innovative rappresentano la padronanza di un framework che consente di utilizzare proprio questi strumenti, le conoscenze e le capacità di raggiungere gli obiettivi fissati. Ad esempio, i singoli dipendenti avranno bisogno di sapere come generare nuove soluzioni ed essere in grado di partecipare un team di innovazione. Un manager di medio livello deve sostenere e proteggere il proprio team innovativo da distrazioni ed altri elementi che possano minare il progetto. Le qualifiche del leader comprendono la creazione di una strategia di innovazione e la promozione di una cultura innovativa.

Infine, è necessaria una mentalità da innovazione. Si tratta dell’elemento caratterizzante il pensatore creativo, di un autentico leader in grado di cambiare le carte in tavola. Alcune delle componenti importanti di una mentalità da leader sono la curiosità, l’attenzione, il giudizio, la tolleranza per le ambiguità e una ottima capacità di comunicazione.

=> Scopri se hai competenze da manager o da leader

I Video di PMI

Aliquote IRPEF e scaglioni di reddito