Strategie per affrontare i dipendenti ostili

di Teresa Barone

scritto il

Il potenziale dannoso dei collaboratori ?affetti? da perenne negatività e come affrontarli per migliorare il clima in ufficio.

Capita non di rado di avere a che fare con uno o più dipendenti che mostrano un atteggiamento perennemente negativo, caratterizzato da insofferenza, pigrizia, svogliatezza e in grado di creare non pochi danni all’intera squadra. Secondo  una ricerca condotta su un campione di mille dirigenti e dipendenti americani, tuttavia, sono proprio i soggetti ostili a debilitare il morale del gruppo limitando efficienza e produttività.

=> Leggi come gestire la sindrome del dipendente invisibile

Ignorare questa tipologia di dipendente non aiuta a risollevare le sorti del team, soprattutto perché l’atteggiamento negativo di un singolo può provocare malcontento generale ledendo il lavoro dell’intera squadra. Sono tre le strategie possibili per ­­ contrastare la pessima disposizione dei collaboratori.

Il primo passo consiste nel promuovere la responsabilità, cercando attivamente il confronto e favorendo lo scambio di opinioni invitando i dipendenti a manifestare il loro pensiero riguardo una decisione importante che riguarda l’azienda.  

Indispensabile per creare un clima sereno in ufficio è anche affrontare un problema non appena si manifesta, evitando di lasciar passare più di 48 ore prima di parlare faccia a faccia con un dipendente che mostra un qualche malcontento.

=> Scopri quali sono i colleghi dai quali proteggersi

Anche migliorare la propria capacità di ascolto rappresenta una strategia vincente per rafforzare il legame con i dipendenti, invitati ad aprirsi e a comunicare dubbi e perplessità apertamente.

I Video di PMI

E-shop: come presentare al meglio i prodotti