Stabilire un contatto con gli utenti

di Chiara Basciano

La newsletter come strumento per mantenere una comunicazione diretta

Uno strumento considerato obsoleto da molte aziende ma che ancora porta a buoni risultati, la newsletter, se ben curata, può dimostrarsi un servizio molto utile. Per garantirne una di sicuro successo bisogna però stare attenti a gestirla in maniera oculata.

=> Leggi come gestire la newsletter

Prima di tutto dovrebbe essere il più possibile personale. L’utente deve avere la sensazione che si stia parlando proprio a lui, per questo bisogna dargli la possibilità di contattare una persona fisica per ogni tipo di richiesta e bisognerebbe richiedere un feedback per capire il livello di gradimento della newsletter stessa.

=> Scopri come creare una newsletter di scuccesso

Bisogna curarne anche l’aspetto, fare in modo che sia gradevole da vedere, semplice e accattivante, essenziale ma con informazioni utili, in generale la percentuale delle informazioni dovrebbe essere del 95% e quelle relative alla vendita solo del 5%. Ogni settore avrà bisogno di una certa frequenza di invio, bisogna studiare le tendenze generali e mantenersi sugli stessi standard dei competitor.

=> Vai alla newsletter di qualità

Il confronto con gli altri è fondamentale per mantenersi in campo, conoscere il proprio “nemico” anche in questo caso è buona prassi. Ma ancora meglio bisogna conoscere i propri utenti, cercando di stabilire un contatto, senza dimenticare che la newsletter non deve tanto riguardare l’azienda ma i desideri di chi si sta contattando, cercando di prevenirli e di fargli sentire la sensazione di essere compresi.