Benchmarking per il successo

di Chiara Basciano

scritto il

Analizzare i dati e contestualizzarli per migliorare la vita aziendale e il business.

Capire il clima generale del mercato e sapersi confrontare con i propri competitor aiuta ad avere il polso della situazione e non commettere passi falsi. Per questo uno strumento come il benchmarking risulta di grande aiuto.

=> Vai alla volatilità del mercato

Inoltre il vantaggio che ne deriva è di capire le differenze e i punti di forza della propria azienda. L’obiettivo è quindi misurare le distanze e capire come arrivare a performance di livello superiore. Il benchmarking si deve basare su dati concreti e misurazioni efficaci, capaci di inserire la propria azienda in un contesto più ampio.

=> Scopri come imparare dagli altri

Per le aziende di dimensione maggiore i dati derivanti dall’analisi benchmarking porteranno all’esatta individuazione dei propri clienti, alla comparazione dei ricavi effettuati negli ultimi anni, ma anche a conoscere l’esatto investimento nella ricerca all’interno dell’azienda. Si tratta di saper utilizzare questi dati per migliorare la vita aziendale e il business in generale.

=> Leggi come conoscere il nemico

Infatti capire come ci si sta muovendo permette di focalizzarsi sugli obiettivi da migliorare e mettersi in confronto con realtà migliori della nostra. Ne trarrà beneficio ogni comparto aziendale, potendo agire su ogni singolo frammento, dall’organizzazione interna al marketing, dall’individuazione dei clienti di riferimento alla gestione delle risorse umane.