Tratto dallo speciale:

Professionista in malattia: adempimenti sospesi senza sanzioni

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Via libera all'atteso emendamento a tutela del libero professionista in caso di malattia o di infortunio: adempimenti sospesi e niente sanzioni.

Approvato l’emendamento alla Legge di Bilancio 2022 sulla sospensione dei termini per gli adempimenti del libero professionista in caso di malattia e infortunio.

in caso di ricovero del libero professionista in ospedale per grave malattia, o infortunio, o intervento chirurgico, ovvero in caso di cure domiciliari, se sostitutive del ricovero ospedaliero, che comportano una inabilità temporanea all’esercizio dell’attività professionale, nessuna responsabilità è imputata al libero professionista, o al suo cliente, a causa della scadenza di un termine tributario stabilito in favore della Pubblica amministrazione.

La pandemia ha reso urgente l’approvazione della misura, alla luce del moltiplicarsi dei casi di malattia di professionisti incaricati di portare a termine adempimenti agendo come intermediari per contribuenti privati e imprese.

La tutela scatta anche per il contribuente, perché in questo caso non si incorre in sanzioni dovute a ritardo nei pagamenti. Per la conferma ufficiale bisogna attendere l’approvazione definitiva della Manovra.

“Un traguardo storico“, secondo il Presidente dell’Associazione Nazionale Commercialisti, Marco Cuchel, che ha così commentato l’approvazione dell’emendamento su cui invece, in precedenza, la Ragioneria Generale dello Stato aveva espresso parere negativo.