CEO svizzeri sempre più ricchi

di Chiara Basciano

scritto il

Uno studio svela l'aumento di retribuzione per i CEO facenti parte dello SMIM

Nonostante le lunghe polemiche riguardanti le retribuzioni medie dei top manager svizzeri e il relativo tetto da stabilire, non è questa la categoria ad aver visto un notevole aumento in busta paga, ma si tratta dei CEO svizzeri.

=> Vai alle buste paga dei manager svizzeri

Secondo quanto riportato dallo studio della società di consulenza PricewaterhouseCoopers (PwC) presentato a Zurigo infatti risulta che per i Ceo delle imprese a capitalizzazione media dello SMIM il valore mediano delle remunerazioni è stato di 3,2 milioni di franchi, il 12,4% in più rispetto al 2007 e il 33,8% in più rispetto al 2012. Ma non è scattata la polemica, anzi Robert W. Kuipers, partner presso PwC, ha specificato che l’aumento è dovuto principalmente alle performance positive dei CEO o dall’arrivo di nuovi CEO.

=> Scopri gli investimenti in Svizzera

In ogni caso si nota molta differenza tra le sorti delle società dello SMIM e quelle dello SMI, nel dettaglio per i presidenti dei consigli di amministrazione. Risulta quindi che dal 2007 al 2013, le loro remunerazioni nelle aziende a capitalizzazione media sono passate da 380.000 a 540.000 franchi, nelle 20 imprese inserite nello SMI si sono evolute da 1 a 1,1 milioni.

=> Leggi la situazione dei top manager in Svizzeria e in Italia

Per quanto riguarda le altre figure professionali facenti parte dei consigli di amministrazione quelli dei gruppi dell’SMI hanno guadagnato l’anno scorso 320.000 franchi, ossia circa il 60% in più di quelli delle imprese dello SMIM che hanno intascato 200.000 franchi. Al contrario la situazione per i 20 top manager delle società a più alta capitalizzazione rimangono stabili.