Marketing su Facebook? No a compravendita contatti

di Tullio Matteo Fanti

scritto il

Polemiche dopo l'iniziativa di marketing online di uSocial: acquistare pacchetti di contatti - magari per pubblicizzarsi e promuovere prodotti - è una pratica illecita

L’enorme potenziale pubblicitario dei social network e in particolare di Facebook è oramai talmente evidente che – come noto – una società di marketing online ha deciso di mettere su un mercato pacchetti da contatti, pronti da utilizzare per promuovere e pubblicizzare qualsiasi prodotto. Immediata la reazione di Facebook: «se comprate amici sarete cacciati».

Con 250 milioni di utenti attivi Facebook non è più visto solamente come un social network ma un efficace mezzo per dare visibilità a singoli, aziende e imprese, nonché come strumento estremamente efficace di promozione.

Possedere quindi su Facebook un vasto gruppo di amici significa disporre di un target omogeneo di persone dalle caratteristiche comuni e quindi la possibilità di lanciare campagne pubblicitarie estremamente mirate e contestualizzate.

Creare un vasto gruppo di amici in poco tempo non è cosa facile ed è qui che entra quindi in campo uSocial.

Dal mese di luglio, la società ha messo in prevendita contatti Facebook: 1000 amici vengono offerti a 178 dollari mentre per averne 2000 occorre sborsarne 321; 438 dollari costa invece il pacchetto da 3000. 5000 amici, che è il massimo consentito da Facebook costano 654 dollari.

Per le pagine di fan, che non hanno limiti nel numero di contatti, i prezzi arrivano fino a 1.167 dollari per 10 mila membri di Facebook. Sarà compito di uSocial inviare agli utenti del portale un messaggio di benvenuto o una richiesta di amicizia da parte di chi ha acquistato il pacchetto.

Il servizio della uSocial parte ufficialmente il 16 settembre ma a Facebook non sembrano aver gradito l’iniziativa: la pratica non rispetterebbe infatti i termini d’uso del sito e ogni cliente del servizio potrebbe vedere presto revocato il proprio account.

I Video di PMI