Cos’è il copywriting: guida per PMI ai testi che convertono

di Redazione PMI.it

scritto il

Cos’è il copywriting e come sfruttarlo per ottenere conversioni, la guida per le PMI ed i motivi per rivolgersi ad un copywriter professionista.

Capire cos’è il copywriting, una piccola impresa è fondamentale, soprattutto oggi: un’azienda (anche di piccole dimensioni e/o operante a livello locale) che vuol essere competitiva ha necessariamente bisogno di un copywriter professionista capace di scrivere testi per il web. Vediamo dunque, in questo articolo, perché il copywriting è necessario per la corretta comunicazione aziendale di una PMI.

Copywriting: cos’è e a cosa serve

Quando parliamo di copywriting, ci riferiamo al processo di scrittura di testi promozionali, sfruttando le tecniche di marketing persuasivo per motivare le persone che leggono il testo ad effettuare l’azione da noi desiderata; ovviamente, non sempre si tratterà di un acquisto, ma potremmo anche cercare di convincere il pubblico a fornirci il suo indirizzo e-mail, visitare la nostra sede, iscriversi ad un servizio, prenotare una consulenza.

Spesso si tende a pensare al copywriting come alla semplice scrittura di testi ottimizzati per il sito aziendale, ma non si tratta solo di questo: ha bisogno di un copywriter chi ad esempio decide di avviare una campagna di email marketing, chi vuole aprire un blog aziendale e necessita di una consulenza per la stesura degli articoli, chi vuole curare la propria presenza in Rete affidandosi alla scrittura esperta di post efficaci sui Social Media, chi deve mettere a punto i testi per una qualsiasi pubblicità online e offline e necessita di efficaci CTA (call to action). Insomma, un copywriter è quella persona capace di scrivere testi persuasivi che spingano il pubblico a compiere l’azione che l’azienda desidera.

Si tratta di una branca del marketing che presuppone numerose competenze specifiche: ecco perché c’è bisogno della figura che si occupa per mestiere della redazioni di testi rivolti al pubblico affinché questi funzionino: il copywriter.

Testi che convertono: le tappe fondamentali

Scrivere  testi sintatticamente e grammaticalmente corretti non significa fare copywriting. Un copywriter professionista è quella figura che possiede competenze utili alla redazione di testi che vendano, educhino il pubblico, convertano. Un processo che prevede step precisi:

  • conoscere il pubblico di riferimento,
  • mettere in evidenza i punti di forza,
  • analizzare i punti di debolezza dei competitor,
  • includere una USP,
  • concludere con una CTA.

Per ottenere un copy efficace, bisogna quindi conoscere il proprio pubblico: se non ci si rivolge ad un target specifico, difficilmente si otterranno conversioni; una delle motivazioni per cui spesso i testi non funzionano è la scarsa conoscenza del pubblico di riferimento. Un testo correttamente redatto, inoltre, tiene conto dei punti di forza del prodotto/servizio offerto, mettendone in luce le qualità che lo contraddistinguono. Un copy persuasivo non può non contenere una USP, ovvero una promessa forte, con delle prove a supporto del fatto che, con l’acquisto, questa promessa verrà mantenuta. Un copywriter professionista, infine, chiude il proprio testo con un invito all’azione (CTA, ossia call-to-action), quella che vogliamo che il pubblico compia. A fine lettura, il potenziale cliente deve infatti essere invogliato a compiere l’azione e deve sapere esattamente cosa fare (es.: cliccare un link, compilare un form, richiedere un contatto, visualizzare un contenuto, ecc.).

Da quanto analizzato, abbiamo compreso che non è semplice scrivere un testo che tenga conto di tutti questi fattori: ecco perché una PMI che vuole usare testi persuasivi per aumentare le conversioni deve rivolgersi ad un professionista copywriter.


di Laura Caracciolo, Social media manager, AU di Emera