Tratto dallo speciale:

Google Maps: nuove funzioni per le imprese

di Redazione PMI.it

scritto il

Google Maps semplifica l'aggiunta di un rivenditore al proprio percorso: le potenzialità per le PMI che vogliono acquisire visibilità online.

Essere presenti online per le realtà imprenditoriali è ormai un must, compresi i negozi fisici che possono fruttare il Web per farsi trovare ma soprattutto per farsi notare. Le persone sono abituate a cercare informazioni, servizi ed esercizi commerciali di cui hanno bisogno direttamente in Rete o sfruttando app ampiamente diffuse, prima fra tutte Google Maps.

=> Piccole aziende online: si parte da Google Maps

Google Maps per PMI

Google Maps è forse la app con il maggior potenziale per le piccole imprese, tanto più in questo periodo dell’anno in cui si apre la stagione dello shopping natalizio e in cui, durante le vacanze, i consumatori viaggiano quasi sempre seguendo le indicazioni del navigatore.

Secondo i dati diffusi da Google, le ricerche di attività commerciali locali hanno raggiunto un livello record l’anno scorso e quelle che utilizzano come termini chiave “Locale” + “vicino a me” sono aumentate di 350 volte negli ultimi 10 anni.

Ecco perché è particolarmente interessante l’ultimo aggiornamento di questa app, sia per smartphone Android che per iPhone, con cui Google sta aggiungendo alcuni nuovi strumenti per aiutare le piccole imprese a essere trovate più facilmente.

In particolare, l’applicazione di Big G dedicata alla ricerca e visualizzazione di mappe geografiche di praticamente ogni posto del globo, accessibile da sito web o da app mobile, rende ora più semplice l’aggiunta di un rivenditore al proprio percorso.

A breve, oltre a consentire alle imprese di promuovere la propria azienda inserendo il proprio logo al posto del tradizionale spillo che indica le attività commerciali su Maps, Google permetterà agli utenti di vedere i badge delle attività commerciali anche in fase di pianificazione del percorso.

In pochi tocchi, gli utenti potranno aggiungere la tipologia e l’esercizio commerciale al proprio percorso “per un pasto veloce o per un po’ di shopping”, segnala Google.  Una novità di rilievo per tutte le attività che vogliono acquisire maggiore visibilità su Google Maps.

=> Made in Italy: boom di ricerche su Google

Le attività commerciali potranno inoltre creare un catalogo visuale molto accurato da visualizzare su Google Maps, con le offerte più accattivanti o i prodotti disponibili nel proprio punto vendita. Questo offre un’ottima occasione per valorizzare al meglio le campagne locali avviate dagli imprenditori, aiutandoli a promuovere sia le vendite online che quelle nei negozio fisici, tanto più che secondo Google il 45% degli acquirenti globali sceglie l’opzione “acquista online, ritira in negozio” e che ad oggi si contano 12 miliardi di offerte collegate a negozi fisici in 12 paesi.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!