Bonus pubblicità al via: modello domanda

di Redazione PMI.it

scritto il

Conto alla rovescia per la presentazione delle domande di accesso al bonus pubblicità: le scadenze e il modulo da utilizzare.

Il cosiddetto bonus pubblicità è stato introdotto dall’articolo 57-bis del decreto n. 50/2017, convertito dalla legge  n. 96/2017, e successive modificazioni, per poi essere reso permanente dal decreto sport e cultura (DL n. 59/2019, coordinato con la legge di conversione n. 81/2019, articolo 3 bis). Il bonus viene concesso, previa presentazione di apposita domanda, da effettuarsi 1° al 31 ottobre 2019.

=> Scarica il modello e istruzioni di domanda bonus pubblicità

Bonus Pubblicità

L’agevolazione consiste in un credito d’imposta per le imprese, i lavoratori autonomi e gli enti non commerciali in relazione agli investimenti pubblicitari sulla stampa anche online e/o sulle emittenti radiotelevisive locali, con una spesa incrementale di almeno l’1% rispetto all’anno precedente sullo stesso mezzo di informazione.

In particolare, il bonus consiste in un credito d’imposta pari al 75% del valore incrementale degli investimenti (è stata eliminata l’elevazione al 90% per microimprese, PMI e startup innovative). Il credito d’imposta è alternativo e non cumulabile, in relazione a medesime voci di spesa, con altre agevolazioni, ed è utilizzabile esclusivamente in compensazione.

=> Come ottenere il bonus pubblicità

Ricordiamo un’importante precisazione: l’agevolazione viene concessa in base al regime “de minimis”, ciò significa che per beneficiare del bonus pubblicità occorre verificare di non aver superato il plafond di 200 mila euro di aiuti ottenuti nell’esercizio in corso e nei 2 esercizi precedenti.

Domanda di bonus pubblicità

Il bonus viene concesso agli aventi diritto fino a esaurimento delle risorse disponibili, a valere sul Fondo per il pluralismo e l’innovazione dell’informazione. L’ordine cronologico di presentazione delle domande non sarà rilevante ai fini della concessione dell’agevolazione: nel caso in cui il tetto venga superato, si effettua una ripartizione percentuale delle risorse fra i richiedenti aventi diritto. Con riferimento alle spese sostenute gli investimenti pubblicitari oggetto di agevolazione nel corso del 2019, la domanda va presentata dal 1° al 31 ottobre.

=> Bonus Pubblicità anche tramite concessionaria

La domanda deve essere presentata utilizzando l’apposito modulo, senza alcun documento né alla comunicazione telematica, né alle dichiarazioni sostitutive contenute nel modello e rese telematicamente. La documentazione a sostegno della domanda (fatture, eventuali copie dei contratti pubblicitari e attestazione sull’effettuazione delle spese sostenute, rilasciata dai soggetti legittimati) dovrà però essere conservata dal richiedente per mostrarla in caso di controlli da parte dell’Amministrazione.

In caso di invio della domanda per tramite di un intermediario, questo dovrà conservare copia della comunicazione per l’accesso e copia delle dichiarazioni sostitutive previste nel modello, compilate e sottoscritte dal richiedente e copia di un documento di identità dello stesso richiedente.