Imparare a misurare ciò che conta

di Chiara Basciano

scritto il

Far crescere il business grazie ai Key Performance Indicator.

Capire se si sta sulla giusta strada è un processo continuo, fatto di monitoraggi e misurazioni. Ma anche le misurazioni hanno le loro regole, bisogna infatti capire cosa e quando misurare le prestazioni. I KPI sono come una bussola per la propria azienda, ma per ogni tipo di azienda ci sono degli indicatori specifici da analizzare. I KPI devono essere messi in relazione agli obiettivi di business, chiarendo fin da subito cosa si vuole raggiungere e con che tempi.

=> Misurare il customer service

I KPI devono essere facilmente leggibili e contenere tutte le relazioni rilevanti, la dose si informazioni deve avere un giusto equilibrio, né troppi dati, né troppo pochi. Se non stai attingono alle giuste fonti, se non si posseggono tutte le informazioni, allora non rifletteranno il vero rendimento dell’azienda e non aiuteranno a fare le giuste previsioni. Le misurazioni devono dare un aiuto concreto al business, devono far imparare qualcosa, avere una ricaduta positiva, altrimenti si tratta di un inutile accumulo di dati.

Ogni azienda deve trovare la propria misura, capendo con l’esperienza quali sono gli strumenti migliori per sfruttare tutte le potenzialità degli indicatori. L’importante è delineare una strategia personalizzata, senza seguire le altre aziende. Ciò che vale per una può essere fuorviante per un’altra.

I Video di PMI

Google Analytics: attenzione alla Frequenza di Rimbalzo!