Tratto dallo speciale:

Al via INI-PEC, Registro indirizzi di professionisti e imprese

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Prende il via il registro nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata, che consentirà a tutti di consultare la rubrica PEC di imprese e professionisti.

PEC: dopo un travagliato iter, è nato l’Indice nazionale degli indirizzi di posta elettronica certificata delle imprese e dei professionisti.

Il ministero per lo Sviluppo Economico ha definito le modalità di realizzazione e gestione operativa di tale indice, detto INI-PEC, con decreto 19 marzo 2013 in G.U. n. 83 del 9 aprile.

=>Scopri gli adempimenti in ambito PEC per le imprese

L’Indice nazionale INI-PEC era previsto dall’art. 6-bis comma 1 del Dlgs n. 82/2005 (CAD, Codice dell’amministrazione digitale) ed è stato introdotto dall’art. 5, comma 3 della legge n. 221/2012 (Decreto Sviluppo bis).

Attraverso il registro INI-PEC tutti gli interessati potranno consultare gli indirizzi di posta elettronica certificata di professionisti e imprese, resi obbligatori dai commi 6 e 7 dell’art. 16 delle legge n. 2/2009 per società e professionisti iscritti in albi ed elenchi istituiti con legge dello Stato, e dal decreto sviluppo bis per le ditte individuali.

=>Ditte individuali: come assolvere all’obbligo PEC

Il registro, dotato di infrastruttura di sicurezza conforme alle prescrizioni del CAD e del SPC, sarà composto da due sezioni, rispettivamente dedicate alle imprese e ai professionisti:

  • Sezione Imprese” riporta provincia, codice fiscale, regione sociale/denominazione e indirizzo PEC.
  • Sezione Professionisti” riporta provincia, ordine o collegio professionale, codice fiscale, nominativo e indirizzo PEC.

Potranno accedere all’indice le pubbliche amministrazioni, i professionisti, le imprese, i gestori o esercenti di pubblici servizi ed, in generale, tutti i cittadini tramite il Portale telematico consultabile senza necessità di autenticazione.

=>Come aprire la PEC: guida a costi e procedure

L’Indice delle PEC indice è istituito presso il MiSE e sarà messo in opera con il contributo delle Camere di Commercio deputate alla gestione del Registro delle imprese, mentre ad occuparsi della  realizzazione tecnico-informatica il MiSE si appoggerà ad InfoCamere.

Per le imprese sarà InfoCamere ad aggiornare le informazioni, estratte dal Registro delle Imprese, mentre per i professionisti saranno Ordini e Collegi professionali a comunicare telematicamente ad InfoCamere le informazioni riguardanti la PEC.