Tratto dallo speciale:

Lotteria scontrini: registrazione e rimborso di Natale al via

di Redazione PMI.it

scritto il

Dal primo dicembre registrazione al portale per i codici della lotteria degli scontrini, ai nastri di partenza anche i rimborsi del piano cashback.

I premi in denaro della lotteria degli scontrini partono il primo gennaio 2021 ma dal primo dicembre 2020 è possibile registrarsi al portale del Governo per la generazione dei codice da mostrare all’esercenti al momento dell’acquisto.

Si attende poi il decreto attuativo del Ministero dell’Economia per far partire il rimborso di Natale, erogato a febbraio a chi effettua almeno 10 acquisti in dicembre con strumenti di pagamento elettronici.

Cashback

Per quanto riguarda gli acquisti effettuati nel dicembre 2020, per far partire i rimborsi del piano cashback bisogna attendere il provvedimento attuativo con la data di avvio formale. In questo caso, dunque, non si partecipa ad una estrazione ma si matura il diritto ad un rimborso pari al 10% di ogni singola spesa, fino a un valore massimo di 150 euro per acquisto (nel senso che il rimborso massimo è pari a 15 euro, cifra che resta fissa nel caso in cui la spesa superi i 150 euro). Vi accedono solo coloro che avranno effettuato almeno 10 operazioni con pagamenti digitali nel mese. C’è poi un premio speciale di 1.500 euro per i primi 100mila aderenti per numero di operazioni.

Attenzione: queste sono le regole per il rimborso di Natale, ovvero le spese che vengono effettuate nel dicembre 2020 (a partire dal giorno di inizio, che sarà noto nei prossimi giorni). Poi, anche la lotteria dei rimborsi entra a regime nel 2021, effettuando almeno 50 operazioni con pagamenti digitale su base semestrale. Per parteciparvi bisogna scaricare la app IO, inserendo codice fiscale e strumenti di pagamento utilizzati per gli acquisti. E’ anche possibile utilizzare i sistemi eventualmente messi a disposizioni dai singoli esercenti.

I rimborsi non concorrono a formare il reddito del percipiente e non sono assoggettati ad alcun prelievo erariale.

Lotteria scontrini

La lotteria degli scontrini è invece regolamentata dall’articolo 540 della Manovra 2017 (legge 232/2016), prorogata al  primo gennaio 2021 dal Decreto Rilancio (articolo 141 dl 34/2020). In base all’articolo 194 del Ddl di Bilancio 2021 (Lotteria dei corrispettivi e cashback), alla lotteria degli scontrini si parteciperà solo con spese tracciabili (e a gestire il portale Lotteria sarà l’Agenzia delle dogane) ma al momento la norma non è ancora in vigore. In base all’attuale legislazione, quindi, si partecipa sia con acquisti pagati digitalmente sia con pagamenti in contanti, e come vedremo sono previste due estrazioni diverse. Se però la modifica prevista dalla manovra di bilancio attualmente in discussione alla Camera sarà confermata, potranno partecipare alla lotteria degli scontrini solo gli acquisti pagati con moneta digitale.

Al momento, sono previsti premi in denaro abbinati ad acquisti pari ad almeno un euro. Ogni volta che si effettua una spesa si mostra il codice al negoziante, che emette i biglietti della lotteria (un biglietto per ogni euro di spesa, con un arrotondamento in eccesso) – numero massimo per ogni acquisto pari a mille biglietti – con estrazioni settimanali (sette premi da 5mila euro), mensili (tre premi da 30mila euro) e una annuale con un premio da 1 milione di euro.

Al calendario delle estrazioni ordinarie, in base alla norma primaria, si aggiunge quello delle estrazioni zerocontanti, per coloro che pagano con strumenti digitali e prevedono premi anche per i negozianti, così modulate: settimanali (15 premi da 25mila euro per i consumatori e 15 premi da 5mila euro per gli esercenti), mensili (10 premi da 100mila euro per i consumatori e 10 premi da 20mila euro per gli esercenti), annuale (premio da 5 milioni di euro per il consumatore e da 1 milione di euro per il negoziante).

A questo punto, però, resta da capire come saranno coordinate nuova e vecchia normativa, anche in ottica di calendario estrazioni. Al momento, quelle settimanali soni previste ogni giovedì, per tutti gli scontrini trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal lunedì alla domenica, fino alle ore 23:59, della settimana precedente. La prima estrazione è fissata per il 14 gennaio fra tutti i corrispettivi trasmessi e registrati dal sistema lotteria dal 4 al 10 gennaio entro le ore 23:59. Le estrazioni mensili saranno effettuate ogni secondo giovedì del mese, per scontrini trasmessi e registrati dal sistema entro le 23:59 dell’ultimo giorno del mese precedente. Prima estrazione in calendario l’11 febbraio  Ancora da definire le date delle estrazioni annuali (nel 2022).

Codice lotteria

Per partecipare è fondamentale avere un codice lotteria, che bisogna mostrare al negoziante quando si effettua un acquisto. Ebbene, dal primo dicembre è attiva la funzione sul portale del governo (non serve autenticazione) che consente di ottenere il proprio codice. Prevede tre veloci passaggi: nella sezione “partecipa ora” si inserisce il codice fiscale, si ottiene il codice lotteria in formato alfanumerico e con un codice a barre, lo si stampa oppure lo si memorizza su smartphone, tablet o cellulare. Attenzione: se si perde il codice lotteria è possibile ripetere l’operazione sul portale per averne uno nuovo.

Quando avvengono le estrazioni, al vincitore viene inviata una notifica (sms, email, o instant messaging) e una comunicazione formale (via posta elettronica certificata o tramite raccomandata con ricevuta di ritorno).

Bisogna poi incassare la vincita entro 90 giorni (presso la sede più vicina dell’Agenzia delle Entrate), in caso contrario le somme non incassate vanno a incrementare un montante premi utilizzato in occasione dell’estrazione annuale.