Federalismo fiscale e Studi di settore: si parte con l’Abbigliamento VM05U

di Alessandro Vinciarelli

scritto il

Presentato il nuovo studio di settore per il commercio al dettaglio di abbigliamento, calzature e accessori. Ogni regione disporrà di un piano distinto, si prevedono correttivi in caso di vicinanza di outlet

Anche il settore abbigliamento rientra nelle attività in applicazione alle previsioni normative dell’articolo 83, comma 19, del Dl 112/2008, finalizzato all’attuazione del federalismo fiscale: presso la direzione centrale Accertamento dell’Agenzia delle Entrate, è stato presentato il nuovo studio di settore VM05U su base regionale relativo al commercio di dettaglio di abbigliamento, calzature, pelletteria e accessori.

Il progetto prevede una prima fase di lavoro con strutture periferiche dell’Agenzia, per validare il funzionamento dello studio di settore.

Pertanto, gli Osservatori presenti sul territorio potranno analizzare il mercato e trasmettere alla struttura centrale i dati rappresentativi delle specifica localizzazione geografica, contribuendo alla rielaborazione dello studio di settore.

Interessanti i correttivi che dovranno essere caratterizzati nel corso del progetto. Tra gli obiettivi dello studio VM05U, infatti, ci sarà l’analisi di alcuni importanti momenti commerciali come le presenza di corrispettivi conseguiti con i saldi stagionali e le vendite promozionali.

Inoltre, per limitare gli effetti distorsivi della concorrenza tramite canali di vendita low cost, si dovrà analizzare la funzionalità del correttivi di riduzione del ricavo presunto nel caso in cui le attività si trovassero in vicinanza a un Factory outlet center (Foc).