Cassetto fiscale delegato per intermediari

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Il Regolamento con le nuove modalità di utilizzo del servizio di consultazione del “Cassetto fiscale delegato” che introduce novità anche in tema di deleghe agli intermediari.

Con il Provvedimento n. 92558 l’Agenzia delle Entrate ha definito il Regolamento contenente le nuove modalità di utilizzo del servizio di consultazione del “Cassetto fiscale delegato” da parte degli intermediari: adesione al servizio più semplice e possibilità di presentare le deleghe in modalità telematica senza andare fisicamente in un ufficio dell’Agenzia. Le deleghe da parte del cliente a consultare il proprio cassetto potranno inoltre interessare fino a due intermediari e il mandato avrà una durata pari a quattro anni.=> Scopri come funziona il cassetto fiscaleIl Regolamento dovrà essere letto e sottoscritto dagli intermediari, quindi inoltrato all’Agenzia che dovrà rispondere con un attestato di accettazione contenente il codice segreto per accedere al Cassetto fiscale del cliente. Si tratta di novità interessanti che diventeranno operative entro il 31 ottobre 2013, con apposita comunicazione da parte dell’Agenzia delle Entrate. Gli intermediari che erano già stati delegati secondo le precedenti modalità potranno utilizzare il “Cassetto fiscale delegato” aderendo alle nuove regole entro il 31 ottobre 2014. Le deleghe attive resteranno valide fino alla scadenza a meno di di revoca, che può arrivare in qualsiasi momento sia da parte del cliente che dell’intermediario.