IMU e TARES: istruzioni per contribuenti e Comuni

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Chiarimenti su IMU e TARES dopo gli aggiornamenti del decreto che sblocca i pagamenti delle Pubbliche Amministrazioni; data unica per dichiarazione IMU e niente TARES per aree scoperte.

Nuova chiarimenti del Dipartimento delle Finanze su IMU (leggi di più) e TARES (leggi di più), contenuti nella circolare 1/Df del 29 aprile 2013, a margine delle novità introdotte in materia di imposte nel decreto che sblocca i pagamenti della PA alle imprese. In particolare, le indicazioni ministeriali riguardano:

  • scadenza unicata per la Dichiarazione IMU,
  • esenzione pagamenti TARES per aree scoperte.

=>IMU: nuova scadenza per Dichiarazione e aliquote 2013

Novità IMU

Per l’imposta municipale unica sugli immobili, le novità fanno riferimento da un lato ai termini di presentazione della Dichiarazione IMU da parte dei contribuenti, mentre dall’altro riguardano i tempi a disposizione dei Comuni per l’invio al MEF delle delibere di approvazione delle aliquote.

I contribuenti non dovranno più  calcolare i 90 giorni previsti dal Decreto Salva Italia ma dovranno semplicemente ricordare la scadenza unificata al 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui si è entrati in possesso dell’immobile.

Una semplificazione che evita le problematiche relative al ravvedimento operoso, ovvero della sanzione ridotta di cui potranno fruire i contribuenti e pari ad un ottavo del minimo (3,75% dell’imposta) se la regolarizzazione avviene entro il termine per la presentazione della dichiarazione relativa all’anno nel corso del quale è stata commessa la violazione.

=>Guida alla Dichiarazione IMU per le imprese

Novità TARES

Per quanto riguarda la TARES, invece, il Decreto Sblocca Pagamenti PA ha aggiornato le prescrizioni che riguardano la riscossione della tassa e il suo ambito di applicazione.

=>TARES: calcolo e pagamento nei Comuni

In particolare: non sono soggette al tributo le aree scoperte “non operative” pertinenziali o accessorie a locali tassati, sia nel caso di abitazioni, sia nel caso di altre aree come ad esempio parcheggi o aree private.

=>Dichiarazione IMU: i moduli nei singoli Comuni

Per il 2013 la TARES sarà pagata secondo il numero di rate determinato dai Comuni, mentre a regime è prevista la suddivisione in 4 rate nei mesi di gennaio, aprile, luglio e ottobre.

I Video di PMI