Riduzione aliquote IVA: al via consultazione pubblica

di Francesca Vinciarelli

scritto il

L'UE apre la consultazione pubblica sulla riforma del regime IVA e delle aliquote IVA ridotte, osservazioni aperte fino al 3 gennaio 2013: ecco cosa viene chiesto alle imprese.

Sulle aliquote IVA, o meglio sulla loro riduzione, la Commissione europea ha avviato una consultazione pubblica. L’obiettivo è capire cosa ne pensano imprese e cittadini della riforma del regime IVA all’interno dell’UE, in particolare della riduzione di determinate aliquote IVA.

In Italia aumenta l’IVA>> vai al calcolo dei rincari

La consultazione resterà aperta fino al 3 gennaio 2013 per una durata totale di 12 settimane, come previsto dalla strategia IVA dell’UE (IP/11/1508), e i risultati serviranno per definire nuove proposte in materia IVA che verranno presentate dalla Commissione il prossimo anno.

>> Leggi gli effetti degli aumenti IVA

Revisione delle aliquote IVA ridotte

Il parere riguarda tre settori specifici in cui vanno revisionate le aliquote IVA ridotte e in particolare viene chiesto:

  • se le attuali riduzioni IVA falsino la concorrenza all’interno del mercato unico;
  • se le aliquote ridotte IVA, concordate da parte degli Stati Membri diversi anni fa siano in contraddizione con gli obiettivi delle attuali politiche UE;
  • come beni e servizi analoghi dovrebbero essere trattati ai fini dell’ IVA considerando gli odierni sviluppi tecnologici.

Riforma IVA nella UE >> scopri le agevolazioni su aliquote per PMI

Direttive IVA nell’UE

Attualmente la direttiva IVA prevede il vincolo per gli Stati Membri di applicare un’aliquota IVA standard di almeno il 15%, con la possibilità di applicare una o due aliquote IVA ridotte, di almeno il 5%.

Queste però possono essere applicate esclusivamente a beni e servizi inclusi in un elenco allegato alla direttiva. Esistono però tutta una serie di deroghe concesse ad alcuni Paesi che rendono la struttura della direttiva complicata e una revisione delle aliquote IVA ridotte prioritaria.

>> Consulta tutti gli aggiornamenti sull’IVA

La riforma del sistema IVA prevederà quindi:

  • l’abolizione delle aliquote ridotte che ostacolano il buon funzionamento del mercato interno;
  • l’abolizione delle aliquote ridotte per beni e servizi il cui utilizzo è scoraggiato da altre politiche comunitarie;
  • aliquote IVA uguali per beni e servizi simili.

I Video di PMI

Aumento IVA: la clausola di salvaguardia