Modello F24: codice tributo per marchi e attività immateriali

di Noemi Ricci

scritto il

Istituito il codice tributo da usare nel modello F24 per il versamento dell'imposta sostitutiva da effettuare entro il 30 novembre, nel caso di avviamenti, marchi e altre attività immateriali.

Il codice tributo da inserire nel modello F24 relativo all’avviamento ed alle attività immateriali è il 1843. Lo ha reso noto l’Agenzia delle Entrate con la risoluzione 109/E. La scadenza per effettuare il versamento dell’imposta sostitutiva è ormai vicinissima: mercoledì 30 novembre.

Sullo stesso tema, nei giorni precedenti, era stato pubblicato un provvedimento (n.2011/168379) indicante le modalità dell’imposta sostitutiva per il riconoscimento fiscale dell’avviamento, mentre ora viene istituito il codice tributo denominato “Imposta sostitutiva a seguito di operazione straordinaria di cui all’ art. 15, commi 10-bis e 10-ter, dl n. 185/2008 – Maggiori valori attività immateriali”, da utilizzare  nel modello F24.

Sono chiamati all’adempimento fiscale i soggetti che hanno optato per il regime dell’imposta sostitutiva – quindi società di capitali, di persone ed enti commerciali (Dl 98/2011) – che hanno avviato marchi o altre attività immateriali iscritte nel bilancio consolidato a seguito di operazioni straordinarie riguardanti partecipazioni di controllo.

Il versamento dovrà avvenire in un’unica soluzione e senza compensazione, presentando il modello F24 compilato e inserendo il codice tributo 1843 nella sezione “Erario” al campo “Importi a debito versati”. L’anno di riferimento sarà ovviamente quello relativo al periodo d’imposta per cui si effettua il pagamento.

L’Agenzia delle Entrate ricorda infine di aggiornare i file del software di controllo del modello F24 (versione 6.23 del 24/11/2011), scaricabili dal sito, in seguito all’istituzione del codice tributo 1843.

I Video di PMI

F24 a saldo zero: ravvedimento operoso