Aumento addizionale IRPEF in Sardegna

di Teresa Barone

scritto il

Incremento a scaglioni dell’addizionale IRPEF in Sardegna previsto dalla Finanziaria 2016.

La Regione Sardegna non imporrà nuovi ticket su farmaci ed esami per risanare il bilancio della sanità, tuttavia il disavanzo sarà colmato aumentando l’addizionale IRPEF: si parla di  un incremento a scaglioni fino al 3,33% per i redditi alti e per tre anni.

=> IRPEF, aliquote a confronto: Italia maglia nera

Spending Review

Secondo quanto annunciato dall’assessore della Programmazione Raffaele Paci, successivamente all’incontro con i sindacati e gli imprenditori sulla Finanziaria 2016, è in programma anche un taglio della spesa pubblica in ambito sanitario:

«Non tocchiamo i redditi bassi perché l’addizionale IRPEF resta al 1,23% per i redditi sotto i 15 mila euro, si arriva al 2,70% per i redditi sino a 28 mila euro, al 3,10 tra i 28 e i 55 mila euro e quindi al 3,33% sopra i 55 mila euro. Detto questo faremo di tutto per eliminare gli sprechi nella Sanità. Manteniamo i servizi e chiediamo ai cittadini più abbienti di contribuire. Sono provvedimenti necessari se vogliamo dare una svolta, risanare le casse della Regione devastate da anni di spesa fuori controllo e consegnare ai sardi una regione finalmente sana senza la zavorra di enormi debiti sulle loro spalle. Non possiamo più far finta di niente e lasciare che il dramma si autoalimenti e peggiori, chi ci ha preceduto ha lasciato il disastro e noi abbiamo il dovere preciso e non più rinviabile di intervenire per salvaguardare le future generazioni.»

=> Leggi tutte le news per le PMI della Sardegna