Rottamazione-ter: in arrivo pioggia di cartelle esattoriali

di Redazione PMI.it

scritto il

Riscossione cartelle arretrate per mezzo milione di contribuenti decaduti dalla Rottamazione-ter e dal Saldo e stralcio per mancato pagamento.

Pioggia di cartelle arretrate per i contribuenti decaduti dalla Rottamazione-ter o dal Saldo e stralcio a fine dicembre: per 500mila tra imprese e autonomi sono state riavviate le procedure di riscossione delle cartelle esattoriali, essendo ripartiti i consueti termini di pagamento.

In base ai dati forniti dal Sottosegretario all’Economia, Maria Cecilia Guerra, il 43% dei contribuenti non è riuscito a saldare il proprio debito. Mezzo milioni di debitori, ai quali iniziano ad arrivare le cartelle di pagamento, con saldo da effettuarsi entro cinque giorni, senza possibilità di nuove rateazioni. Si tratta di debiti difficilmente esigibili, relativi a cartelle ammesse alla pace fiscale nel 2020 e nel 2021 ma che poi, soprattutto a causa dell’emergenza Covid, sono rimaste con le nuove rate da pagare. Per queste cartelle erano state richieste nuove misure agevolative, anche a margine del Milleproroghe, ma per il momento non sono previste nuove agevolazioni.

Né scatta la nuova proroga al 30 aprile per richiedere nuovi piani di dilazione, per l’accesso alla rateizzazione delle cartelle esattoriali per piani di pagamento interrotti prima della sospensione Covid (8 marzo 2020).

Nel frattempo, lunedì 7 marzo sono scaduti anche i termini (comprensivi dei 5 giorni di tolleranza, rispetto al termine ordinario del 28 febbraio) per pagare la prima rata 2022. della Rottamazione-ter per coloro che erano riusciti a restare dentro al piano di pagamento. Le prossime rate 2022 scadono il 31 maggio, il 31 luglio e il 30 novembre.

Una situazione difficile per molti italiani, dunque. Né aiuta a migliorare la situazione il fosco scenario economico che si sta prefigurando, con l’aumento dei prezzi legati all’inflazione ed al caro bolletta che incide in vario modo sulle tasche delle famiglie e sui conti delle imprese.