Scadenze fiscali di maggio 2021: calendario INPS ed Entrate

di Redazione PMI.it

scritto il

Parte la precompilata 2021, si chiudono i termini per il fondo perduto del DL Sostegni e il REM, tax day di fine e metà mese: calendario fiscale di maggio.

La scadenza più attesa è la partenza della dichiarazione dei redditi precompilata, dal  10 maggio disponibile sul portale dedicato dell’Agenzia delle Entrate, la più rilevante il consueto tax day di metà mese (il 17 maggio) con l’IVA trimestrale e periodica, la più temuta è la chiusura per le Partite IVA della finestra (il 28 maggio) per i ristori del Decreto Sostegni se in possesso dei requisiti per i contributi a fondo perduto: sono i principali appuntamenti di maggio 2021, da segnare ne calendario fiscale del mese in corso. Vediamo nel dettaglio.

=> Dichiarazione dei Redditi e Precompilata: calendario scadenze 2021

Precompilata

Si parte il 10 maggio con la dichiarazione dei redditi precompilata. A partire da questa data, i contribuenti potranno visionare – nella sezione dedicata del portale dell’Agenzia delle Entrate – il proprio 730 e il modello Redditi PF già precompilati. In entrambi i casi si tratta della sola consultazione, mentre dal 14 maggio è possibile effettuare modifiche su entrambi i modelli e inviare il 730; per il modello Redditi la trasmissione si può effettuare dal 19 maggio.

Imposte e contributi

Le scadenze fiscali che normalmente sono previste il 16, in maggio slittano a lunedì 17 maggio: si tratta per prima cosa dei versamenti IVA trimestrale, mensile e derivante da scissione dei pagamenti; i sostituti di imposta devono anche versare le ritenute alla fonte del mese precedente, l’IRPEF sostitutiva per i premi di risultato e i contributi; appuntamento INPS anche per artigiani e commercianti, con il pagamento della rata del primo trimestre. Per gli iscritti Enasarco, il termine del pagamento dei contributi del primo trimestre è invece il 20 maggio.

Fondo perduto DL Sostegni

Altra data importante è il 28 maggio: è quando scade il termine per presentare la domanda di contributi a fondo perduto previsti dal decreto Sostegni. Ricordiamo che anche in questo caso c’è un’area dedicata sul sito dell’Agenzia delle Entrate, che contiene tutti i riferimenti, i modelli per la domanda, le istruzioni ed una Guida dedicata.

Scadenze di fine mese

Il 31 maggio scadono anche:  imposta di registro sui canoni di locazione, dichiarazione Uniemens mensile, imposta di bollo fatture elettroniche primo trimestre. E’ anche l’ultima data utile per le tre mensilità 2021 di Reddito di Emergenza (REM) previste dal DL Sostegni.

L’annunciata proroga al 31 maggio per la sospensione che evita la ripartenza della riscossione, invece, determina lo slittamento del termine per saldare le rate non pagate durante questo anno di stop alle cartelle. I versamenti vanno regolarizzati entro la fine del mese successivo alla ripresa della riscossione.

I Video di PMI