Scontrino elettronico: niente sanzioni fino al prossimo anno

di Redazione PMI.it

scritto il

Estesa la moratoria per gli esercenti fino a 400mila euro di fatturato ancora non in regola con la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri: niente sanzioni fino a fine anno.

L’articolo 140 del Decreto Rilancio (Memorizzazione e trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri), proroga al primo gennaio 2021 lo stop alle sanzioni per  gli esercenti con volume d’affari fino a 400mila euro che, entro il prossimo luglio non si doteranno di registratore telematico o adatteranno la vecchia cassa alla nuova procedura di emissione di scontrino elettronico.

Fino al 31 dicembre 2020, potranno continuare a inviare mensilmente i dati dei corrispettivi ogni mese invece che quotidianamente (anche utilizzando la procedura web gratuitamente offerta dall’Agenzia delle Entrate) e a rilasciare scontrino o ricevuta fiscale cartacea invece dello i scontrino elettronico (documento commerciale), annotando i corrispettivi nell’apposito registro.

Stessa data ultima anche per l’adeguamento dei registratori telematici degli esercenti del settore sanitario (farmacie, parafarmacie, ottici…) al fine di consentire la trasmissione dei dati dei corrispettivi giornalieri al Sistema tessera sanitaria.

I Video di PMI

Cassa Integrazione Covid-19: Guida alle novità