Scadenze fiscali sospese nelle zone Coronavirus

di Redazione PMI.it

scritto il

Emergenza Coronavirus: ufficiale il decreto del MEF contente lo stop agli adempimenti tributari e la proroga scadenze fiscali nei Comuni in quarantena.

L’emergenza Coronavirus sta diventando sempre più importante a livello globale e anche nel nostro Paese si stanno prendendo misure preventive per evitare l’epidemia. Questo ha portato Governo ed enti locali di adottare, in alcune zone d’Italia a rischio, provvedimenti restrittivi.

Dopo il primo decreto d’urgenza con le misure sanitarie è arrivato anche l’attesa firma del Ministro dell’Economia, Roberto Gualtieri, del decreto per la sospensione e proroga degli adempimenti fiscali e tributari. Il testo è in attesa di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

=> Commercialisti: stop adempimenti zone Coronavirus

Coronavirus: decreto sospensione tasse

Sono 11 i Comuni interessati dal decreto ministeriale che interviene sugli adempimenti a carico dei contribuenti e delle imprese residenti nelle zone interessate dal Decreto della Presidenza del Consiglio, recante “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza dal virus COVID-19″.

Ad essere sospesi sono i versamenti di imposte e le ritenute, gli adempimenti tributari e le cartelle di pagamento emesse dagli agenti della riscossione e quelle conseguenti ad accertamenti esecutivi. Il tutto con riferimento a versamenti e adempimenti scadenti nel periodo compreso fra il 21 febbraio e il 31 marzo 2020.

=> Coronavirus, smart working nelle imprese

Di seguito l’elenco dei Comuni coinvolti.

Per la Lombardia:

  • Bertonico (LO);
  • Casalpusterlengo (LO);
  • Castelgerundo (LO);
  • Castiglione D’Adda (LO);
  • Codogno (LO);
  • Fombio (LO);
  • Maleo (LO);
  • San Fiorano (LO);
  • Somaglia (LO);
  • Terranova dei Passerini (LO).

Per il Veneto, Vo’ (PD).

=> Coronavirus: effetto domino sull'export Made in Italy

Nei giorni scorsi l’Agenzia delle Entrate aveva inoltre diffuso un comunicato stampa ufficiale in cui si rendeva noto che, in relazione all’emergenza sanitaria derivante dalla diffusione della COVID-19 (Coronavirus), gli sportelli dell’Agenzia nelle zone rosse sarebbero rimasti chiusi e si invitavano tutti gli utenti ad utilizzare i servizi telematici delle Entrate.

I Video di PMI