Tratto dallo speciale:

Welfare aziendale: 5 aziende virtuose in Italia

di Redazione PMI.it

scritto il

Cinque esempi di come le aziende possono implementare piani di welfare capaci di aumentare la soddisfazione dei dipendenti e la propria reputation.

Sono sempre più numerose le aziende di dimensioni minori che comprendono i vantaggi del welfare aziendale in termini di capacità di crescita sostenibile e miglioramento di reputazione e performance.

Lo dimostra il fatto che in Italia, dove è preponderante la presenza di PMI, le iniziative di welfare si stanno moltiplicando di anno in anno e oggi sono circa 130.000 le piccole e medie realtà che si sono dotate di strumenti per rafforzare la sostenibilità dell’impresa occupandosi del benessere e della sicurezza sociale dei lavoratori e delle loro famiglie.

Welfare Index PMI

L’ultimo Rapporto” Welfare Index PMI“, conferma come sia fortemente aumentato sia il numero delle piccole e medie imprese che propongono una o più azioni di welfare sia l’intensità e la pervasività degli interventi stessi.

Si tratta dell’indice che premia le realtà caratterizzate dal sistema di welfare più ampio (per numero di aree attivate) e che si contraddistinguono per numerosità e intensità delle iniziative, grado di coinvolgimento dei lavoratori e impegno economico e organizzativo nel welfare aziendale.

Nel 2019 le imprese Welfare Champion, che hanno ottenuto le 5 W del rating Welfare Index PMI, sono diventate 68. Più del triplo di quelle del 2017.  Vediamo dunque alcuni esempi di aziende virtuose che hanno tradotto in pratica il welfare aziendale e quali sono i servizi più richiesti e più diffusi nelle imprese italiane.

Conciliazione lavoro famiglia

Conciliare i tempi di lavoro e famiglia resta una delle principali priorità dei lavoratori italiani che chiedono alle aziende delle misure che consentano loro di bilanciare al meglio i propri impegni, in aggiunta alle misure previste a livello legislativo.

Un esempio virtuoso in questo ambito è quello della cooperativa che si occupa di assistenza al disagio minorile e di interventi educativi per minori e famiglie problematiche, Spazio Aperto Servizi Scs Onlus di Milano, premiata dal Welfare Index PMI 2019 come prima classificata del terzo settore per il sostegno economico offerto ai dipendenti e l’impegno a garantire la migliore conciliazione vita-lavoro, offrendo flessibilità organizzativa e smart-working e integrazione salariale in maternità (fino al 100% dello stipendio), mutua integrativa e piani di formazione.

=> Beneficy: il welfare semplice per le PMI

Assistenza sanitaria

La salute è un’altra preoccupazione importante per gli italiani. Lo sanno bene le aziende che sempre più spesso propongono ai propri dipendenti la stipula di un’assicurazione sanitaria inclusa nel contratto di lavoro e convenzioni per l’assistenza sanitaria.

Un esempio interessante in questo ambito è quello di Illumia di Bologna, azienda premiata per il settore Commercio e Servizi, per il suo progetto di welfare completo e articolato costruito con l’ascolto e il contributo dei dipendenti che prevede flessibilità oraria con “orario mamma” ridotto, iniziative “salvatempo”, come la lavanderia aziendale e la spesa online con consegna al lavoro e apprezzatissime convenzioni in ambito sanitario, ricreativo e culturale e un programma di formazione e sviluppo manageriale.

=> Welfare aziendale: tasse e detrazioni su rimborsi spese mediche

Welfare esteso alle famiglie

Tra le misure di welfae più apprezzate dai dipendenti ci sono quelle che possono essere fruite anche dal resto della famiglia, soprattutto per quanto concerne la salute. Spesso e aziende prevedono la possibilità di estendere le convenzioni anche ai parenti, offrono servizi di assistenza per i genitori anziani e  iniziative ricreative per i bambini e ragazzi in età scolare.

Particolare, in questo ambito, l’iniziativa di Mazzucchelli 1849 di Castiglione Olona (VA), premiata dal Welfare Index PMI 2019 con il Premio Speciale del Comitato Guida. Nato come un piccolo opificio e oggi leader nel suo settore, Mazzucchelli 1849 Spa è un’azienda familiare alla sesta generazione che nel tempo è riuscita a creare  un legame indissolubile con la propria comunità, contribuendo alla costruzione di scuole, strade, abitazioni e un museo. All’interno l’azienda vanta un intero poliambulatorio rivolto ai dipendenti, alle loro famiglie e ai pensionati ex-lavoratori.

Smart working

Molto apprezzate le iniziative delle imprese volte a ripensare il modo di lavorare in chiave moderna: non solo smart working, ma anche un’organizzazione del lavoro e degli spazi all’interno degli uffici orientata a migliorare il benessere dei dipendenti.

In questo ambito, nella categoria Studi e servizi professionali, si è distinto lo Studio Sila Tommaso di Brescia che adotta modalità evolute di lavoro agile, con un sistema collaborativo che unisce la crescita delle competenze alla responsabilizzazione dei dipendenti che beneficiano di ampia flessibilità (oraria e di maternità), agevolazioni per prestazioni sanitarie, formazione con docenti di alto livello, piattaforma di flexible benefit per servizi mirati sui bisogni dei dipendenti.

=> Smart Working, benefici ambientali e brand positioning

Formazione

I lavoratori italiani puntano molto sulla propria crescita professionale e apprezzano se l’azienda offre loro la possibilità di partecipare ai dei progetti formativi.

A distinguersi nel settore Agricoltura, è stata Agrimad società agricola Srl di San Demetrio Corone (CS), che ha attivato corsi di formazione sia per i propri collaboratori sia per i figli dei dipendenti con l’obiettivo di dare nuove opportunità ai giovani e trasmettere loro la passione per il lavoro agricolo.

I Video di PMI

Versione a pagamento di LinkedIn: vale la pena