Tratto dallo speciale:

Bonus Sociale e sconti in bolletta per famiglie: le novità da ottobre

di Redazione PMI.it

A fine settembre scadono gli aiuti in bolletta per le famiglie, a fine anno il Bonus Sociale potenziato: ecco le anticipazioni sui provvedimenti al vaglio del Governo.

Mancano poche settimane al 30 settembre, data fatidica che segna lo stop ai sostegni del Governo per andare incontro alle famiglie, alle prese con il caro bollette.

L’ultima proroga finora prevista per gli aiuti per le bollette scade al termine del terzo trimestre 2023, mentre è previsto fino a fine anno il Bonus Sociale luce e gas potenziato.

Sconti in bollette per le famiglie dopo lo stop del 1° ottobre

Il Governo è chiamato a deliberare riguardo ulteriori proroghe, tuttavia non è certo che eventuali decreti arrivino entro la fine del mese. Anzi, dal quadro che emerge sembra piuttosto che l’esecutivo Meloni sia intenzionato a sostituire gli sconti in bolletta finora applicati con aiuti una tantum, a compensare lo stop al taglio delle accise sul gas così come sui carburanti.

Il Ministro Adolfo Urso (Imprese e Made in Italy) ha infatti dichiarato di essere al lavoro (assieme al Ministero dell’Economia) per studiare misure compensative per gli aiuti in scadenza, che però potrebbero riguardare solo i redditi medio-bassi.

avremo un confronto per capire e scegliere come intervenire in modo tale che soprattutto i ceti meno abbienti ricevano il sostegno del sistema pubblico e quindi del governo.

Stando ad alcune anticipazioni, inoltre, l’Esecutivo potrebbe varare un nuovo Bonus riscaldamento, in partenza ad ottobre, per garantire un contributo alle famiglie senza alcuna distinzione di reddito ma differenziato tenendo conto delle varie zone climatiche. Si tratterebbe di un bonus per le famiglie e basato sui consumi effettivi, al posto dei taglio oneri in bolletta.

Questi aiuti, assieme al trimestre anti-inflazione sempre in partenza ad ottobre – sarebbero completati dal nuovo bonus carburanti da concedere ai redditi più bassi (il cosiddetto Bonus benzina 150 euro), per far fronte all’aumento del prezzo della benzina.

Bonus Sociale: attese novità per il 2024

Si tratta dello sconto relativo alle bollette per la fornitura di energia elettrica e gas naturale destinato ai contribuenti con ISEE fino a 15mila euro o 30mila con 4 figli : le soglie ordinarie per l’accesso alla misura sono state ritoccate dal Governo a più riprese (in primis con la Legge di Bilancio, come previsto dall’articolo 1, comma 18, della legge 197/2022) per apliare la platea dei beneficiari.

=> Calcola il tuo ISEE online

Al momento, i requisiti per accedere al Bonus Sociale Bollette sono i seguenti:

  • ISEE non superiore a 9.530 euro;
  • ISEE tra 9.530 e 15.000 euro con meno di 4 figli (per il 2023 riconosciuto all’80%),
  • ISEE non superiore a 30.000 euro con almeno 4 figli a carico (20mila euro con 3 figli).

Dal 1° gennaio 2024, senza una nuova proroga, si torna ai requisiti originari (tetto ISEE di 12mila euro). Anche su questo punto il Governo, sempre per voce del Ministro Urso, ha dichiarato di essere al lavoro per studiare nuovi aiuti. In questo caso è prevedibile l’inserimento della Manovra economica.