Assicurazioni, allarme IVASS sulle polizze irregolari: i siti incriminati

di Alessandra Gualtieri

scritto il

Le polizze sottoscritte tramite siti web riferiti a operatori non autorizzati comporta la mancata copertura assicurativa: segnalazioni IVASS e verifica.

L’IVASS richiama l’attenzione dei consumatori sul fenomeno delle polizze assicurative stipulate e distribuite in maniera irregolare, tramite sti web riferiti a imprese e intermediari non autorizzati. In questi casi, infatti, i veicoli interessati da polizze RC auto sottoscritte con questi operatori non sono realmente assicurati.

In particolare, l’Istituto segnala 8 siti web non conformi alla normativa di settore:

  • https://www.agenzia6sicuro.it
  • https://dosiobroker.com/
  • https://ellenabroker.it
  • https://idaassicurazioni.com/
  • https://www.morellibroker.co
  • https://www.primabrokerassicura.com
  • https://www.tradeassicura.com /
  • https://uniabroker.com/

Solo pochi mesi fa era stata effettuata una analoga segnalazione, relativa ad altri 15 siti web irregolari. La raccomandazione è dunque quella di nella valutare con la massima attenzione le offerte assicurative proposte via Internet o telefono, quando non addirittura via WhatsApp, soprattutto se relative a polizze temporanee.

Prima di pagare il premio, bisogna controllare che preventivi e contratti siano proposti da operatori e intermediari regolarmente autorizzati. Le sezioni del sito web dell’Istituto di Vigilanza sulle Assicurazioni (www.ivass.it) su cui trovare informazioni utili al riguardo sono i seguenti:

  • elenchi delle imprese italiane ed estere ammesse ad operare in Italia (elenchi generali ed elenchi specifici per RC auto e RC natanti);
  • Registro unico degli intermediari assicurativi (RUI) ed elenco intermediari dell’Unione Europea;
  • elenco avvisi relativi ai Casi di contraffazione, Società non autorizzate e Siti internet non conformi alla disciplina sull’intermediazione.