Automotive trainato dal noleggio auto

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Le auto a noleggio ormai rappresentano un quarto del mercato automotive, anche grazie al car sharing: i dati.

Il noleggio veicoli traina il mercato dell’auto e l’evoluzione della mobilità aziendale e turistica: nel 2014 si è registrato un +5,3% del giro d’affari e +22% di immatricolazioni, soprattutto nei primi mesi dell’anno. Nello stesso periodo si è consolidata anche l’offerta di car sharing, formula di mobilità molto diffusa nel resto del mondo, con 487mila iscritti, 5 milioni di noleggi e una flotta di 3.300 unità, confermando l’evoluzione della mobilità italiana verso nuovi scenari. I dati sono stati resi noti da ANIASA – l’Associazione Nazionale Industria dell’Autonoleggio e Servizi Automobilistici di Confindustria – che sottolinea anche come l’evoluzione italiana della mobilità risulti in ogni caso frenata da burocrazia e fiscalità fuori dagli standard europei.

=> Vai allo Speciale Flotte aziendali

Nel 2014 il fatturato del settore del noleggio veicoli a breve e a lungo termine ha superato la soglia i 5,1 miliardi di euro pari al +0,8% del 2013, per un totale di 690.000 veicoli circolanti. Le immatricolazioni sono cresciute del +25,4%, passando da 234.712 a 268.930 unità. Il trend positivo è poi proseguito nei primi tre mesi del 2015: il fatturato è cresciuto del +5,3%, la flotta veicoli a noleggio su strada è cresciuta del +3,5% e le immatricolazioni di veicoli sono aumentate di +18.000 unità. Va poi considerato che oggi il 25% (1 ogni 4) delle auto immatricolate è a noleggio. Entrando nel dettaglio dei dati 2015:

  • il noleggio a breve termine ha già fatto registrare un giro d’affari pari a circa 167 milioni di euro, in crescita del +2,8% rispetto ai primi tre mesi del 2014, le immatricolazioni sono cresciute di circa il +60%. Un successo legato a tre fattori: la scelta di posticipare le immatricolazioni da fine 2014 a inizio 2015, l’allarme legato alla mancanza di targhe auto verificatasi a inizio anno e le scelta di dislocare per tempo la flotta in concomitanza delle vacanze Pasquali di aprile ed alla maggior richiesta per l’EXPO;
  • il noleggio a lungo termine è cresciuto del +5,6%, il giro d’affari è passato da 1.331 a 1.406 milioni di euro, la flotta ha raggiunto 546.000 unità pari al +3,3% sul primo trimestre 2014, le immatricolazioni sono salite del +4,1%.

=> Automotive, il futuro è nel digitale

Fabrizio Ruggiero, Presidente di ANIASA, ha così commentato i risultati del Rapporto:

«Lo sviluppo del settore del noleggio veicoli, accompagnato dalla consolidata crescita di nuove forme di mobilità condivisa, come car sharing, car pooling e la discussa UBER, si incrocia con una crescente domanda di mobilità e di trasporto da parte di cittadini e aziende, che lamentano le endemiche difficoltà di una adeguata offerta di trasporto pubblico. Il parallelo calo delle vendite di auto ai privati se di certo conferma un’ancora complicata uscita dalla crisi dell’economia, fornisce indicazioni di un progressivo maggior interesse verso una cultura “pay per use”, meno vincolata alla proprietà del bene auto, che ben si coniuga con le nuove tecnologie».

Per maggiori informazioni consultare il Rapporto ANIASA.