Tratto dallo speciale:

Start-up innovative: identikit dell’innovazione digitale italiana

di Francesca Vinciarelli

scritto il

La mappa delle start-up innovative italiane stilata da IBM Italia e Talent Garden sulla base delle conversazioni su Twitter del 2014.

Scattata da parte di IBM Italia e Talent Garden la fotografia delle start-up innovative in Italia, partendo dai tweet inviati nel 2014 (329.000) dagli 8 e-magazine di riferimento per la comunità digitale nel nostro Paese – @Chefuturo, @Startup_Italia,@EconomyUp, @Startupbusiness, @Wireditalia, @CorInnovazione, @Ideastartup e @Startupperblog – che hanno visto coinvolti 140.000 utenti unici e 1 miliardo di impression generate. Diverse le domande alle quali risponde la ricerca realizzata dal Marketing Digital Lab di IBM Italia e Talent Garden: chi fa innovazione digitale in Italia e dove vive? Chi sono i top influencer? Di cosa parlano donne e uomini tech? Quali sono stati gli eventi che hanno fatto più discutere sulla rete?

=> Boom di start-up innovative: la mappa italiana

Temi

Gli argomenti top sono:

  • Open data e ruolo abilitante delle istituzioni in ambito normativo e finanziario;
  • Sharing Economy come mercato emergente;
  • attenzione degli IT player con programmi e tecnologie dedicati.

Hashtag

Tra gli hashtag più utilizzati troviamo: #startup, #crowdfunding, #bitcoin, #opendata, #makers, #sharingeconomy, #droni, #coding; ma anche #iot, #smartcity, #bigdata e #cloud.

Genere e territorio

Le discussioni vedono coinvolti nel 72% dei casi gli uomini, soprattutto se si parla di temi legati ad aspetti tecnici e finanziari. Le donne si dimostrano maggiormente propense ad argomenti come la condivisione, la creatività e il design. Dal punto di vista territoriale, ai primo posti troviamo Milano e Roma, quindi Torino, Brescia, Napoli, Venezia, Bologna, Trento, Pisa o Modena. Infine l’evento che nel corso del 2014 ha catalizzato l’attenzione più di ogni altro è stato il DigitalVenice, che l’8 luglio dello scorso anno ha generato 4.500 tweet attorno all’hashtag ufficiale.

Ricerca

Davide Dattoli, Ceo e CoFounder di Talent Garden, spiega:

«La ricerca è nata dalla comune volontà di offrire strumenti utili a una migliore comprensione del panorama italiano delle startup. Con IBM Italia abbiamo cominciato a collaborare due anni fa e, da allora, sono state intraprese diverse iniziative congiunte per favorire e facilitare i processi di innovazione. Le due realtà sono complementari: mentre Talent Garden fornisce spazi e servizi, IBM dà le piattaforme tecnologiche per far crescere i business digitali».

=> Start-up: sostegno da IBM e Talent Garden

Giuseppe Ravasi, manager Ecosystem Development di IBM Italia, ha aggiunto:

«La collaborazione con Talent Garden ha finora generato preziose sinergie e un concreto sostegno alle nuove imprese digitali sull’intero territorio nazionale. Per il loro sviluppo garantiamo tecnologie soprattutto in ambito Cloud, oltre che attività tecniche ed eventi di marketing e comunicazione. L’ecosistema è in crescita e ora guarderemo anche all’estero».