Governo Renzi, la squadra economica

di Barbara Weisz

scritto il

Ecco chi sono i nuovi ministri del Governo Renzi: focus sulla squadra economica: Padoan, Guidi, Poletti e Martina, oltre a Lupi, Galletti e Madia.

Padoan, Guidi, Poletti, Martina: è la squadra economica del Governo Renzi, un Esecutivo da record per età media e presenza femminile ma più in linea con il passato per questo gruppo di Ministri – Economia, Sviluppo Economico, Lavoro e Agricoltura – anche a volerli valutare con il vecchio ma imperituro manuale Cencelli (non a caso molto citato nelle ultime cronache). Ma vediamo una breve presentazione dei ministri.

Economia

Pier Carlo Padoan è il pezzo da novanta dell’Esecutivo. L’Economista dovrà guidare il Ministero del Tesoro di un governo che punta molto sulle riforme economiche, in un momento in cui l’equilibrio fra crescita e austerity è particolarmente difficile. Uno dei pochi profili tecnici dell’Esecutivo Renzi, vanta in curriculum un passato accademico (Roma, La Sapienza), oltre a essere stato direttore esecutivo del FMI (Fondo Monetario Internazionale) e capo economista dell’OCSE. Abituato a sedere sui tavoli che contano, mentre il nuovo governo giurava al Quirinale era di ritorno dal vertice finanziario a Sydney del G20.

=>Leggi il Programma di Riforme Renzi

Sviluppo Economico

Federica Guidi è l’unica donna della squadra economica, anagraficamente tra i “giovani” (44 anni). Anche per lei un profilo tecnico, targato Confindustria: imprenditrice modenese (figlia di Guidalberto Guidi), è presidente dei Giovani Imprenditori di Viale Astronomia, in cui ha ricoperto altri incarichi. Laureata in legge, vanta esperienze lavorative anche nel mondo della Finanza. Dopo la nomina ha lasciato l’incarico di amministratore delegato nell’azienda di famiglia, la Ducati Energia.

Lavoro

Giuliano Poletti è anche lui un tecnico, con “bandiera” Legacoop, di cui è presidente oltre che di Alleanza delle Cooperative. Per lui lungo curriculum nel settore Agricoltura (anche come assessore) ed esperienze nel PCI. Rappresenta insieme a Padoan l’esperienza (62 anni). Ha già espresso parere positivo sul Jobs Act di Matteo Renzi, sul quale presumibilmente inizierà a lavorare da subito, visto che l’agenda del premier prevede al messa a punto entro marzo di un piano programmatico.

Agricoltura

Maurizio Martina: non è un tecnico ma un giovane (35 anni) politico del PD, già sottosegretario alle Politiche Agricole del Governo Letta e precedenti incarichi ai vertici del partito in Lombardia. Dopo la nomina ha pubblicato un post sul suo sito in cui anticipa il prossimo impegno su «sulle cose da fare, che sono tante, a partire dai grandi appuntamenti come l’Expo 2015».

Altri Ministeri

  • Infrastrutture: Maurizio Lupi (Nuovo centrodestra), riconfermato alla guida del dicastero;
  • Ambiente: Gian Luca Galletti (Udc), sottosegretario all’Istruzione del Governo Letta;
  • Pubblica Amministrazione: Marianna Madia (33 anni), fedelissima di Renzi.

Il 22 febbraio si è svolta la prima riunione del nuovo Cdm, durante la quale Graziano del Rio è stato nominato sottosegretario alla presidenza (in pratica è il vice di Renzi), mentre il 24 è il giorno della fiducia in Senato, seguita il 25 dal dibattito della Camera.

I Video di PMI

Aumento IVA: la clausola di salvaguardia