Tratto dallo speciale:

E-commerce 2022: trend e nuove sfide per le PMI

di Redazione PMI.it

scritto il

L’e-commerce gode ancora di buona salute dopo il boom pandemico e il ritorno alla normalità: settori chiave e strumenti per e-shopper nel nuovo report di idealo.

Dopo un 2020 da boom per l’e-commerce ed un 2021 da “ritorno alla normalità”, sia dal punto di vista dei tassi di crescita che delle preferenze online degli Italiani, si è aperto un 2022 con buoni margini di profitto per chi entra in questo mercato. Per delineare i prossimi trend partiamo dai numeri dell’ultimo anno, grazie al report annuale sullo stato del commercio elettronico in Italia rilasciato dal comparatore di prezzi idealo.

Mercato e-commerce

Secondo il country manager italiano di idealo, Dumitru Baltatescu, il 2021 si è caratterizzato per un ritorno alle condizioni pre-pandemia. Tradotto in numeri, le intenzioni di acquisto hanno registrato un lieve calo rispetto al 2020 ma, rispetto al 2019 (scenario pre-Covid), l’interesse per lo shopping online è aumentato del 68%.

Questo dato conferma il maggiore interesse verso l’e-commerce indotto dalla pandemia non è stato solo contingente ma ha generato un cambio di abitudini nei consumatori italiani, che hanno compreso la convenienza degli acquisti online e sono divenuti più consapevoli degli strumenti a disposizione per risparmiare.

Categorie top

Elettronica e Abbigliamento sono tornate ad essere le categorie preferite, rappresentando oltre due terzi del totale delle intenzioni d’acquisto (47% per Elettronica, 11% per Sport & Outdoor e 10% per Moda e Accessori). Gli smartphone sono stati in assoluto i prodotti più desiderati online nel 2021, pur avendo subito aumenti di prezzo superiori al 10%, dovuti in parte alle carenze di chip su scala mondiale.

Numeri e trend

Il 2021 è stato un anno di “ritorno alla normalità” anche dal punto di vista delle scelte d’acquisto online. Nel 2020 si cercavano Amuchina Gel e Alcool denaturato, nel 2021 elettronica e abbigliamento tornano ad essere le categorie protagoniste nelle preferenze online degli Italiani.

L’e-commerce gode ancora di buona salute e le imprese hanno ampi margini per entrare in questo mercato. “Il consiglio che ci sentiamo di dare ad una PMI italiana che vuole aprirsi all’e-commerce – conclude il country manager di idealo – è:

non fare da soli e non trascurare la relazione umana con il consumatore, anche online.

Sfide e strumenti

Dal punto di vista degli strumenti di marketing a supporto, idealo consiglia di sfruttare la visibilità di piattaforme per l’e-shopping che possono generare traffico di qualità e mettere a disposizione informazioni in tempo reale sulle preferenze dei consumatori online, potendo seguire ogni clic del cliente.

 Strumenti come quelli di idealo per gli e-shop permettono anche di monitorare l’andamento dei prezzi del mercato e pianificare meglio le proprie campagne di marketing.

In questo modo si possono cogliere opportunità sfruttando le fluttuazioni dei prezzi e impostando, ad esempio, strategie di sconti e promozioni in momenti differenti dalle classiche giornate dello shopping online come il Black Friday.