Tratto dallo speciale:

Decreto Fase 2: indicatori e soglie di rischio

di Redazione PMI.it

scritto il

Emergenza Coronavirus fase 2: decreto 30 aprile del Ministero della Salute per il monitoraggio del rischio di contagio Covid-19 a partire dal 4 maggio, con l'allentamento del lockdown.

Il ministro della Salute, Roberto Speranza, ha firmato il 30 aprile il decreto ministeriale con i criteri per le attività di monitoraggio del rischio sanitario (di cui all’allegato 10 del dpcm del 26 aprile 2020) connesso alla fase 2 dell’emergenza Covid-19, coincidente con l’allentamento del lockdown dal 4 maggio.

In particolare, nel decreto Speranza (leggi o scarica il testo integrale) sono stati individuati indicatori con valori di soglia e di allerta, da monitorare a livello nazionale, regionale e locale:

  • indicatori di processo sulla capacità di monitoraggio;
  • indicatori di processo e sulla capacità di accertamento diagnostico, indagine e gestione dei contatti;
  • indicatori di risultato relativi a stabilità di trasmissione e alla tenuta dei servizi sanitari.

I valori di soglia riguardano un numero di nuovi casi di infezione da SarsCoV2 (aumento nel tempo e nello spazio). I valori di allerta servono a valutare la necessità di nuove restrizioni.

Indicatori monitoraggio e accertamento

I Video di PMI

Guida agli Eco-incentivi auto e moto 2020