Governo Conte: il voto di fiducia

di Noemi Ricci

scritto il

Il nuovo presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, pronuncia il primo discorso programmatico e pone la questione di fiducia, che ottiene in Senato: i numeri della maggioranza.

A Palazzo Madama il nuovo presidente del Consiglio, Giuseppe Conte ha pronunciato il suo primo discorso davanti ai parlamentari presentando il programma di Governo Lega-M5S, dal ruolo italiano nell’Europa alle questioni economiche, dalla riforma fiscale a quella del lavoro, fino al superamento della Riforma Pensioni Fornero, quindi si procede al voto di fiducia in cerca di maggioranza.

Fiducia in Parlamento

Conte su Instagram ha definito la giornata di oggi:

Un giorno importante in cui il Parlamento sarà chiamato a dare la fiducia al Governo del cambiamento.

Il Senato ha approvato la fiducia al governo con 171 voti favorevoli e 117 contrari (astenuti 25). Votata la fiducia al Senato si procede quindi con il voto alla Camera dei deputati.

Il voto ha superato persino le previsioni, che in Senato vedevano il Governo Lega-M5S forte di 167 voti certi, pari a 6 voti in più rispetto alla maggioranza assoluta.

Adesso, la prima chiama alla Camera è fissata alle 17:45 di mercoledì 6 giugno, dove la maggioranza può contare teoricamente su 352 voti certi: 222 da deputati del M5S, 124 dalla Lega e altri 6 dal gruppo Misto.