Tratto dallo speciale:

Criptovalute, Registro e Decreto Bitcoin

di Noemi Ricci

scritto il

Investimenti in Bitcoin e obblighi antiriciclaggio: al via il monitoraggio ministeriale e, in vista del decreto, anche la consultazione pubblica.

Bitcoin

In Borsa, il valore della criptovaluta continua ad altalenare al pari delle notizie di fortune accumulate con investimenti in Bitcoin.  Tutto questo movimento ha portato il Ministero dell’Economia e delle Finanze ad avviare una consultazione per la definizione di uno schema di decreto volto a censirne il mercato, così da evitare transazioni effettuate con criptovalute utilizzate per fini illegali.

=> Bitcoin, guida agli investimenti in moneta digitale

Decreto e Registro Bitcoin

Questo significa che, nel prossimo futuro, anche i prestatori di servizi relativi all’utilizzo dei Bitcoin e gli esercenti che accettino la criptovaluta per il pagamento di prodotti o servizi offerti, dovranno obbligatoriamente essere iscritti all’apposito Registro tenuto dall’OAM, l’Organismo degli Agenti e dei Mediatori, e dovranno assolvere gli obblighi antiriciclaggio. Il decreto del MEF andrà a definire le modalità e la tempistica con cui i prestatori di servizi sono tenuti a comunicare al Ministero la propria attività.

=> Vai allo Speciale Bitcoin

Consultazione pubblica

Lo schema di Decreto resterà in consultazione pubblica sul sito del Dipartimento del Tesoro del Ministero dell’Economia e delle Finanze fino al 16 febbraio.

Le osservazioni devono essere inviate al seguente indirizzo e-mail: dt.direzione5.ufficio4@tesoro.it.

Fonte: MEF