Lavoro: spazio ai giovani in Agricoltura

di Noemi Ricci

scritto il

Promuovere l'occupazione con assunzioni agevolate nel settore agricolo: il Patto siglato tra Ministero, Cia e Agia che rientra nel Piano nazionale “Garanzia per i giovani”,

Promuovere l’occupazione con assunzioni agevolate nell’Agricoltura, è l’obiettivo del Patto siglato tra Ministero, Cia e Agia che prevede l’attivazione di tirocini e rapporti di apprendistato con giovani di età inferiore ai 25 anni che intendono avvicinarsi al mondo del lavoro nel settore agricolo. Il settore dell’agricoltura è infatti in grado di offrire ai giovani opportunità di crescita e sviluppo.

=> Scopri tutti gli incentivi alle PMI per l’occupazione

Piano Garanzia Giovani

Si tratta più in particolare del protocollo d’intesa  siglato nei giorni scorsi dal ministro del Lavoro Giuliano Poletti, dal presidente della Confederazione Italiana Agricoltori Dino Scanavino e dal presidente di Agia (Associazione Giovani Imprenditori Agricoli) Luca Brunelli fa parte del Piano nazionale “Garanzia per i giovani”, il progetto lanciato dalla Commissione Europea per promuovere l’occupazione tra i giovani con meno di 25 anni entro 4 mesi dal termine degli studi o la perdita del posto di lavoro. Il Piano nazionale prevede uno stanziamento complessivo, per tutti i settori produttivi, di 1,7 miliardi di euro.

=> Le linee guida del piano Garanzia Giovani

Occupazione in agricoltura

L’accordo prevede l’avvio da parte di Cia Ferrara e Agia di azioni volte a mettere in contatto le imprese associate e i giovani sulla base delle indicazioni che verranno fornite dal coordinamento nazionale e regionale che andrà a formarsi per l’applicazione del protocollo sui territori. La formazione sul campo verrà attuata anche grazie agli incentivi previsti dalla Nuova Pac (Politica agricola comune), che include i due strumenti di finanziamento FEASR rappresenta, insieme al FEAOG (Fondo europeo agricolo di orientamento e di garanzia), e dai Piani di Sviluppo Rurale.

=> Agricoltura: accordo per 20mila posti di lavoro

Commentando l’intesa, il presidente di Agia Ferrara Berardino Gallotta, ha dichiarato:

«questo protocollo d’intesa è un risultato concreto e importante perché punta fortemente a favorire la formazione e l’inserimento dei giovani nel settore agricolo. In un momento in cui la disoccupazione giovanile ha raggiunto percentuali allarmanti, che arrivano al 40%, l’agricoltura può essere davvero un’opportunità perché nelle nostre campagne ci sono risorse, imprenditorialità e dunque lavoro. Attraverso esperienze in azienda i giovani possono scoprire le diverse sfaccettature del lavoro agricolo, che richiede competenze e specializzazione, e magari capire che fare l’imprenditore in agricoltura è un ottimo modo di coltivare, letteralmente, il loro futuro».

I Video di PMI

Legge di Bilancio: l’iter istituzionale