MoneyGram: imprenditoria immigrata d’eccellenza

di Redazione PMI.it

scritto il

MoneyGram Award 2013 ha premiato le eccellenze dell’imprenditoria immigrata in Italia alla presenza del Ministro Kyenge, che ha ricordato il forte contributo innovativo ed economico fornito dagli imprenditori stranieri nel nostro Paese.

Si è conclusa la quinta edizione del Premio all’Imprenditoria Immigrata in Italia promosso da MoneyGram per promuovere l’eccellenza delle imprese gestite da imprenditori stranieri nella penisola.

Sei quelli insigniti di prestigiosi riconoscimenti, giudicati da una giuria composta da esponenti di spicco del mondo economico, finanziario e accademico.

=> MoneyGram Award 2013 premia l’imprenditoria immigrata

A Marcin Saracen, imprenditore polacco a capo dell’azienda cosmetica FM Group Italia Srl è stato conferito il titolo di “Imprenditore Immigrato dell’Anno”, mentre gli altri premiati sono Tito Anisuzzaman (Bangladesh), Tsi Hsi Sun (Cina), Liliam Altuntas (Brasile), Tamas-Laszlo Simon (Ungheria) e Maria Cecilia Caceres Siguas (Perù).

La cena di gala tenutasi per celebrare i 15 finalisti ha visto la partecipazione del Ministro Cécile Kyenge: ecco il suo commento:

«Riconoscere il valore dell’imprenditoria legata ai migranti è un modo per aprirci al mondo e alla capacità di lungimirante visione sul futuro che la mescolanza e il confronto di idee possono portare, diventando un valido  motore per la crescita del Paese».

Il rapido aumento dei lavoratori stranieri attivi nell’economia italiana, è oggi un elemento strutturale della nostra società. Siamo davanti ad un dato organico, che attraversa tutte le dimensioni del vivere quotidiano: consumi; istruzione; welfare; prestazioni sociali; nuova imprenditoria. Quest’ultimo elemento ancora non è entrato a pieno titolo nel dibattito pubblico, mentre bisognerebbe valorizzare il contributo innovativo che arriva da questi imprenditori».

Bene allora l’iniziativa di MoneyGram che ha saputo cogliere il valore di questo cambiamento, che ne segue gli sviluppi da anni segnando un positivo orizzonte di apertura in tal senso poiché, essendo punto privilegiato di osservazione, in quanto leader del settore dei trasferimenti di denaro all’estero, conosce i reali dati dell’apporto economico e della dinamicità dell’imprenditoria straniera in Italia.»