Lucarelli (Confindustria): più Web per il rilancio dell’industria italiana

di Redazione PMI.it

scritto il

Ennio Lucarelli (Confindustria) lancia lo slogan "Più Web per l'industria italiana", sottolineando l'importanza delle tecnologie digitali e dell'IT nelle imprese per il rilancio del Made in italy e della competitività internazionale

Bisogna puntare di più sulle tecnologie digitali e sull’IT in generale nelle imprese, per incentivare la crescita e l’innovazione dell’industria italiana, questo deve essere l’obiettivo di Industria 2015 secondo Ennio Lucarelli, vicepresidente vicario di Confindustria Servizi Innovativi e Tecnologici e delegato della Presidente di Confindustria per “le tecnologie digitali per le imprese nel quadro di Industria 2015”.

Un impegno per il rilancio del Made in Italy che si può riassumere con lo slogan “Più Web per l’industria“.

Di strada da fare ce n’è ancora molta perchè le imprese italiane possano essere competitive sul web 2.0 e 3.0, ma secondo Lucarelli «È positivo il fatto che sia stata finalmente completata la prima fase di valutazione dei progetti presentati nell’area “Made in Italy” nell’ambito di Industria 2015, molti dei quali prevedono proprio l’adozione di tecnologie digitali».

Servono però finanziamenti e un programma specifico per le nuove tecnologie digitali che aiutino le imprese italiane ad «accedere ad applicazioni, servizi e infrastrutture di rete di nuova generazione, condizioni abilitanti per raggiungere i propri clienti, ad acquistare i propri semilavorati e materiali anche online».

Rientra in quest’ambito il bando per la concessione di agevolazioni a favore di programmi di ricerca, sviluppo e innovazione nell’ambito del progetto di innovazione industriale Nuove Tecnologie per il Made in Italy per il quale è stato pubblicato il relativo decreto del ministero dello Sviluppo Economico sulla Gazzetta Ufficiale n. 206 del 5 settembre.