Costi eccessivi per la gestione Desktop in azienda

di Redazione PMI.it

scritto il

Un sondaggio europeo mostra le attitudini dei manager IT nei confronti della gestione della propria infrastruttura IT, ben motivati ma scoraggiati dagli alti costi

Presentati i risultati della ricerca europea condotta da Fujitsu Services, provider di soluzioni e servizi IT, a margine del suo ultimo seminario sui Desktop Management Services (DMS) pensati per le PMI italiane, e in modo particolare per le imprese di medie dimensioni.

Da quanto emerso dal sondaggio, che ha coinvolto piccole e medie imprese di 6 paesi (Francia, Germania, Italia, Paesi Bassi, Spagna e Portogallo), gli IT manager considerano la componente Desktop di rilevanza crescente, confermando un graduale aumento degli investimenti in questa direzione.

L’altro dato saliente riscontrato è la crescente consapevolezza dell’utilità di una gestione separata dell’infrastruttura IT di back office rispetto alle applicazioni aziendali specifiche, per quanto siano risultate evidenti le difficoltà economiche riscontrate in questo senso.

Lo scopo della ricerca, infatti, era proprio quello di valutare i diversi aspetti – economici e gestionali – relativi al management dell’infrastruttura desktop nelle aziende, evidenziandone punti di forza e deterrenti, primo fra tutti, a quanto sembra, il costo eccessivamente oneroso per aziende che non dispongono di elevati budget.

Tuttavia, una corretta gestione del desktop permette di produrre valore aggiunto per le risorse IT dell’azienda, un fattore non indifferente per gudagnare un vantaggio competitivo sul mercato.

In questo scenario, Fujitsu si colloca sul mercato PMI con la propria suite di servizi gestiti desktop lanciati a settembre, che propongono un supporto end-to-end lungo l’intero ciclo di vita delle infrastrutture IT e delle applicazioni: Procurement, Asset Management, Desktop Client Management, Desktop Applications Management, Business Infrastructure Management, Service Desk, Securitye Service Management.

Secondo la società, con una soluzione unica di questo tipo, i risparmi per le aziende si aggirerebbero intorno al 20%.