Tratto dallo speciale:

Isopensione: Incentivo Esodo fino a 7 anni

di Redazione PMI.it

scritto il

In pensione anticipata fino a 7 anni prima con l'accordo aziendale che riserva al lavoratore un trattamento di isopensione con gli incentivi all'esodo.

La Legge di Bilancio 2021 ha previsto una proroga al 2023 per il periodo di permanenza dei beneficiari nell’isopensione, ossia la prestazione di accompagnamento alla pensione istituita dalla Legge Fornero (articolo 4, comma 2, legge 28 giugno 2012, n. 92). Si tratta della misura di pensione anticipata per i lavoratori prossimi al pensionamento, i quali possono dunque lasciare il lavoro in anticipo, previo accordo aziendale.

Il trattamento consiste in un incentivo pagato dall’azienda che ne copre stipendio e contributi fino a maturazione della pensione vera e propria (da qui incentivo all’esodo). Il vantaggio per l’impresa è la possibilità di un ricambio generazionale in azienda.

Con il Messaggio n. 227 del 20 gennaio 2021, l’INPS ha reso ufficiali le nuove decorrenze delle prestazioni di esodo (la cosiddetta isopensione), in linea con le disposizione della Legge di Bilancio, prevedendole da qui fino al 2023. In particolare, l’ultima decorrenza ammessa sarà infatti quella del 1° dicembre 2023, che corrisponderà alle risoluzioni del rapporto di lavoro datate 30 novembre 2023.

Come anticipato, il periodo massimo di fruizione può essere elevato fino a sette anni nel triennio 2021-2023, rispetto ai quattro anni previsti dalla formulazione originaria della norma.

L’isopensione con incentivo Fornero può oggi essere utilizzato in aziende con almeno 15 dipendenti con accordo tra datore di lavoro e organizzazione sindacale.