Ford finanzia le startup innovative

di Filippo Vendrame

scritto il

Ford ha destinato nuovi fondi per sostenere anche nel 2016 la nascita di nuove startup nell’ambito del programma di talent scouting portato avanti in collaborazione con Techstars Mobility – Driven by Detroit. Con il programma, che ha lo scopo di scoprire e far crescere gli innovatori nei settori connettività, guida autonoma, big data e customer experience, elementi chiave del Ford Smart Mobility Plan, saranno selezionate fino a 12 startup, ognuna delle quali riceverà un supporto di 120.000 dollari e sarà seguita da mentor dell’Ovale Blu.

=> Start-up innovative e PMI innovative: confronto

Gli startupper di tutto il mondo possono partecipare e sottoporre il proprio progetto registrandosi, entro il prossimo 20 marzo, al sito dedicato. Le idee saranno sviluppate all’interno dell’incubatore a partire dal 13 giugno, e saranno presentate l’8 settembre a un Demo Day dedicato. I partecipanti al programma 2016 saranno invitati a proporre progetti e idee nell’ambito di 4 temi principali: Consumer experience; Tecnologia dell’informazione e big data; Trasporto multimodale; Modelli flessibili di possesso e user experience. Le startup saranno incubate all’interno di Techstars Mobility, l’acceleratore nato nel 2015 con lo scopo di sviluppare la prossima generazione di soluzioni di mobilità e di trasporto, raccogliendo la sfida lanciata da Bill Ford, Chairman dell’Ovale Blu, che in più occasioni pubbliche ha ribadito i potenziali rischi a lungo termine, sociali ed economici, delle congestioni globali. Il programma è inserito nel più ampio progetto Techstars, che dal 2007 ha accelerato 660 startup operanti in diversi settori e che a oggi hanno attirato capitali per oltre 5 miliardi di dollari. All’interno del consorzio partecipano brand globali come Dana, Honda, Magna International, McDonald’s, Michelin e Munich Re, ognuno dei quali contribuisce mettendo a disposizione sia fondi che mentor. Nel 2015, 10 startup innovative hanno raccolto oltre 3 milioni di dollari dopo aver completato il programma Techstars Mobility – Driven by Detroit.