Tratto dallo speciale:

SISTRI, i nuovi test di novembre

di Redazione PMI.it

scritto il

Date fissate al 23, 24 e 25 novembre per i nuovi test di funzionamento del SISTRI. Dopo i recenti rifiuti delle imprese Ministero dell'Ambiente chiede la massima partecipazione e collaborazione.

SISTRI, nuovi test di collaudo al via dal 23 al 25 novembre per verificare entro il 15 dicembre la reale funzionalità del sistema informatico per la tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi, ovvero il corretto funzionamento delle tecnologie utilizzate e la validità delle procedure individuate.

Dopo il boicottaggio delle precedenti prove sul SISTRI il Ministero dell’Ambiente, insieme ale organizzazioni imprenditoriali, ha stabilito nuove date per i test.

Più in particolare si procederà il 23 ed il 24 novembre con i soggetti produttori di rifiuti speciali con oltre 10 dipendenti e con le imprese di trasporto ed agli impianti di gestione; mentre il 25 novembre sarà la giornata dedicata alla filiera dei rifiuti urbani della Regione Campania.

Il Ministero ha invitato gli operatori del settore a partecipare numerosi, segnalando la propria presenza con almeno 7 giorni di anticipo rispetto alla data del test e provvedendo in anticipo a consultare il Portale SISTRI ed i Manuali per il corretto utilizzo del servizio; aggiornare i dispositivi elettronici ed aver già proceduto; salvare e firmare almeno una “Registrazione cronologica” e di almeno una “Scheda Movimentazione”.

Perché la sperimentazione possa essere significativa è necessario che venga riprodotta la reale operatività della filiera in termini di produzione, movimentazione e gestione dei rifiuti. Durante i test, alcune imprese volontarie saranno chiamate ad utilizzare contemporaneamente sia la vecchia modalità cartacea che la nuova piattaforma informatica, ovvero il SISTRI.

In caso di difficoltà è a disposizione delle aziende un Contact Center del SISTRI raggiungibile al numero verde: 800003836. In alternativa è possibile richiedere assistenza scrivendo alla casella e-mail dedicata: supportotecnico@sistri.it. I feedback che verranno inseriti negli appositi questionari contenenti domande con risposte preordinate serviranno al Concessionario per correggere gli errori del sistema e agevolare il lavoro di tutti.

Sono già numerose le modifiche che sono state apportate al SISTRI in seguito ai precedenti esiti dei click day, con lo scopo di eliminare le anomalie della piattaforma informatica e rendere le procedure più semplici e il servizio maggiormente fruibile, soprattutto da parte delle imprese di dimensioni minori.

Ricordiamo che una volta a regime, il SISTRI vedrà coinvolti oltre 70 mila produttori, 20 mila trasportatori e 10 mila impianti di 551 tra comuni, enti e imprese per i quali è stata stabilita l’entrata in vigore ufficiale del SISTRI al 9 febbraio 2012. Per le piccole imprese con un numero di dipendenti inferiori a 10 la data non è ancora stata stabilita con certezza e bisognerà attendere un apposito decreto del Ministro dell’Ambiente, non potrà però essere antecedente al 1° giugno 2012. Verranno quindi stabiliti dei periodi di test specifici per le Pmi.

I Video di PMI