Tratto dallo speciale:

Made in Italy: al via il bando digitalizzazione

di Francesca Vinciarelli

scritto il

Promozione delle eccellenze del Made in Italy, tramite la formazione di giovani che accompagnino le PMI nel percorso di innovazione e digitalizzazione.

Al via il nuovo bando digitalizzazione lanciato da Google e Unioncamere per sostenere l’innovazione nelle aziende italiane con il patrocinio del Ministero dello Sviluppo Economico. L’iniziativa, avviata a fronte del successo del primo progetto pilota che ha riguardato 20 distretti italiani,  fa parte del progetto ”Made in Italy: Eccellenze in Digitale” e si inserisce all’interno della campagna e-Skills for jobs della Commissione Europea. È prevista l’assegnazione di 104 borse di studio per un valore di 6mila euro a giovani laureandi o neolaureati che per 6 mesi opereranno all’interno di 52 Camere di Commercio affiancando le PMI per favorirne il percorso verso la digitalizzazione.

=> Made in Italy 2.0: PMI in vetrina su Google

I giovani seguiranno un percorso formativo realizzato da Google e Unioncamere, anche in collaborazione con l’Agenzia ICE, in oltre 50 aree in cui sono stati individuati prodotti di eccellenza del Made in Italy in ambito artigianato, agroindustria, turismo e manifattura. L’idea è di aiutare le PMI a sfruttare le opportunità offerte dal Web per far conoscere, nel mercato interno e a livello internazionale, le eccellenze del Made in Italy. Ferruccio Dardanello, Presidente di Unioncamere, ha spiegato che:

«dopo l’esperienza pilota realizzata nel 2013, decolla oggi una nuova e più articolata iniziativa che coinvolgerà i territori a maggior presenza di produzioni di punta del nostro Made in Italy».

Fabio Vaccarono, Country Managing Director di Google in Italia, ha poi sottolineato come:

«il digitale possa giocare un ruolo fondamentale nella crescita economica del nostro Paese promuovendo, tra le altre cose, le eccellenze dall’artigianato e dall’agroalimentare made in Italy sui mercati internazionali».

Carlo Calenda, viceministro dello Sviluppo Economico ha infine aggiunto che:

«l’iniziativa è eccezionalmente coerente con gli obiettivi che ci siamo dati e gli strumenti che abbiamo messo in campo per aumentare il grado di internazionalizzazione del nostro sistema imprenditoriale, vogliamo aumentare di oltre 20mila unità il numero delle PMI stabilmente esportatrici e agire su competenze digitali e potenzialità del canale e-commerce significa aggredire una delle aree in cui le nostre imprese si mostrano in ritardo rispetto ai concorrenti internazionali».

Per i dettagli del bando, visita l’apposita pagina su Eccellenzeindigitale.it
Le domande di partecipazione dovranno pervenire entro le ore 14.00 del 28 maggio 2014.

I Video di PMI

SPID: Guida al rilascio dell’identità digitale