Fondi PMI: imprenditoria femminile in Lombardia

di Redazione PMI.it

scritto il

La CCIAA di Monza e Brianza lancia il Fondo per le piccole e medie imprese femminili nell’ambito del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI.

In occasione del primo Coordinamento Regionale dei Comitati Imprenditoria Femminile Lombardi è stato annunciata la creazione di un fondo speciale destinato alle imprese femminili, nell’ambito della costituzione del Fondo Centrale di Garanzia per piccole e medie imprese.

=> Contributo alle imprese femminili lombarde

Il fine è quello di fornire alle PMI femminili della Lombardia condizioni favorevoli di accesso al credito, soprattutto in tempo di crisi economica, attraverso un plafond di 20 milioni di euro da utilizzare per agevolare i finanziamenti alle imprese guidate da donne.

Il Fondo Centrale di Garanzia, infatti, interviene a favore delle imprese con garanzie dirette, controgaranzie e cogaranzie sui finanziamenti alle PMI attivati con una rete di 320 operatori finanziari.

Le imprese rosa sono sempre più penalizzate nell’accesso al credito, stando a quanto reso noto nel corso del primo Coordinamento Regionale dei Comitati dell’Imprenditoria Femminili lombardi, tuttavia rappresentano anche una risorsa fondamentale per uscire dalla crisi, come afferma Mina Pirovano, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della CCIAA di Monza e Brianza e del Coordinamento Regionale dei Comitati.

=> Imprese femminili: il supporto del MISE

«In questo momento di difficoltà per le nostre imprese e per il Paese questa iniziativa rimette al centro il fare impresa e la fiducia nella capacità imprenditoriale delle nostre imprese, ridando loro ossigeno per ripartire. Si tratta di un Fondo che può favorire in modo concreto la ripresa, mettendo in moto nuovi investimenti, con l’obiettivo di fungere da stimolo a un nuovo rapporto tra sistema creditizio, impresa e territorio.»

=> Leggi tutte le news per le PMI della Lombardia