Tratto dallo speciale:

Sbocco crediti PMI con PA: fondo rotativo in Basilicata

di Teresa Barone

scritto il

Sostegno alle imprese potentine che vantano crediti con la PA: ecco il fondo di rotazione nato dall’intesa tra la CCIAA e le Banche di Credito Cooperativo.

La Camera di Commercio di Potenza ha siglato un accordo con le tre Banche di Credito Cooperativo locali, al fine di creare un Fondo rotativo destinato allo sblocco dei crediti vantati dalle imprese locali verso i Comuni e la Pubblica Amministrazione.

=> Ritardo pagamenti PA: flop Direttiva UE in Italia

L’intesa prevede lo stanziamento di risorse camerali fino a 550mila euro, importo che confluirà in tutti i fondi di rotazione attivati con gli istituti di credito e finalizzati a concedere le anticipazioni sui crediti vantati con la PA.

L’iter necessario per accedere al fondo prevede la richiesta in Comune, da parte delle imprese che attendono pagamenti fino a 10mila euro, di un’attestazione che certifichi l’esigibilità, la solidità e l’onorabilità del credito.

Questo documento potrà essere presentato presso gli sportelli delle filiali delle BCC aderenti alla convenzione, procedura che permetterà di riscuotere l’anticipazione. Il Comune debitore dovrà restituire le somme dovute alla CCIAA entro un anno, che a sua volta tornerà a farle confluire nel fondo.

=> Ritardo pagamenti PA alle imprese: -31% nel 2012

Il fondo rotativo è stato inoltre potenziato grazie alle risorse delle stesse banche, in modo tale da concedere alle imprese ulteriori agevolazioni per somme superiori ai 10mila euro previsti: fino a tale soglia l’anticipazione sarà senza oneri per il creditore, mentre per ulteriori erogazioni fino a altri 10mila euro sarà applicato un tasso di interesse agevolato.

=> Leggi tutte le news per le PMI della Basilicata

I Video di PMI

Come consultare i bandi regionali